CRESCE L’UTILE DI CREDIT AGRICOLE


PAMA 24 FEBBRAIO Crédit Agricole ha chiuso il 2010 con un utile netto di 3,6 miliardi di euro, in crescita del 31,5% rispetto all’anno precedente. Il risultato, sottolinea, il gruppo francese in una nota, è ancor più significativo se si mette in relazione alla svalutazione della partecipazione della banca in Intesa Sanpaolo, che ha pesato per 1,24 miliardi.Il consiglio d’amministrazione della banca francese (che, lo ricordiamo, in Italia è presente con Cariparma e FriulAdria) ha inoltre deliberato di proporre all’assemblea degli azionisti convocata per il prossimo 18 maggio la distribuzione di un dividendo pari a 0,45 euro per azione. Il gruppo mette in evidenza come, grazie alla flessibilità interna che sarà resa operativa da ora fino alla fine dell’anno, non sarà necessario ricorrere ad un aumento di capitale per rispettare i nuovi criteri contabili previsti da Basilea3, mentre il piano a medio termine dell’istituto sarà presentato il prossimo 17 marzo. I ricavi del gruppo, informa Crédit Agricole, sono aumentati del 12,1% rispetto al 2009 mentre i costi operativi dell’8,2%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet