PR 21 /9/2012 LA NUOVA BCC BANCA DI PARMA ORGANIZZA UN CONVEGNO SULLA CRISI , LE BANCHE E LE PMI


PARMA 21 SETTEMBREBanca di Parma – Credito Cooperativo, società nata lo scorso 20 dicembre con un capitale sociale di oltre 4milioni di euro e più di 1100 soci attualmente in fase autorizzativa Banca d’Italia, organizza un convegno su temi molto caldi in questa fase economica mondiale. Si parlerà delle banche locali ‘Le banche locali nell’attuale momento di crisi’ ma anche di imprese e credito. In particolare di come affrontare e risolvere il difficile rapporto tra banche e imprese, soprattutto quelle di più piccole dimensioni. Perché questo è l’obiettivo di una banca fortemente radicata nella città e nei 14 comuni che con Parma confinano e, che per statuto impiegherà i fondi raccolti nello stesso ambito territoriale in cui è nata. L’obiettivo della tavola rotonda moderata da Aldo Tagliaferro, capo servizio economia della Gazzetta di Parma, sarà quello di promuovere una riflessione strategica su questi temi, ma anche di acquisire ancora più informazioni sulla reale situazione degli imprenditori, attraverso la voce dei loro rappresentanti, gli esponenti delle principali associazioni di categoria. L’appuntamento si terrà mercoledì 26 settembre al Castello di Felino (PR), a partire dalle 17. Dopo i saluti di Alfredo Alessandrini, presidente del Consiglio di amministrazione dell’istituto di credito (attualmente ancora in fase autorizzativa Banca d’Italia), che aprirà i lavori, vi sarà la relazione di Michele Bagella, professore di Economia Monetaria all’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Seguirà la tavola rotonda: “Il credito alle imprese e la crisi” che sarà moderata da Aldo Tagliaferro, alla quale porteranno un contributo Cesare Azzali, direttore generale Unione Parmense degli Industriali, Marco Granelli, presidente Confartigianato Imprese Apla Parma; Giulio Tagliavini, professore di Economia degli intermediari finanziari presso l’Università degli Studi di Parma; Enzo Malanca, direttore Ascom Confcommercio Parma e Daniele Quadrelli, direttore della Federazione BCC dell’Emilia Romagna. L’incontro si chiuderà con l’intervento di Pier Luigi Casa, vicepresidente Banca di Parma. A partire dal prossimo ottobre, Banca di Parma con lo stesso spirito, ma rivolgendosi prevalentemente ad un target diverso, quello delle famiglie e dei risparmiatori, organizzerà un corso, rivolto ai soci e gratuito, di educazione finanziaria che avrà come obiettivo quello di spiegare, in termini molto semplici, il sistema finanziario ed in particolare la banca, nelle sue specificità e funzioni. Info e iscrizioni (fino a esaurimento posti), via email all’indirizzo segreteria@comitatopromotorebancadiparma.it oppure telefonando allo 0521/200985.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet