DA FONDAZIONE CARIPARMA E CARIPARMA CREDIT AGRICOLE un fondo di garanzia


PARMA 20 SETTEMBRE Una iniziativa di microfinanza per fronteggiare la crisi e dare nuove opportunità a chi ha una idea imprenditoriale: è il progetto “Microcredito” {promosso dall’Associazione “Ri-crediti” assieme a Fondazione Cariparma e realizzato in collaborazione con Cariparma Crédit Agricole) rivolto a persone e famiglie che, trovandosi in una situazione economica svantaggiata, risultano escluse dal sistema creditizio tradizionale.In Italia, secondo l’ultima stima della Banca Mondiale, il tasso di esclusione dall’accesso al credito arriva al 25% della popolazione, una delle quote più elevate dell’Unione Europea. L’attuale contingenza economica ha, inoltre, ampliato il numero di persone che non sono in grado di far fronte a difficoltà potenzialmente transitorie, ovvero che non riescono a fronteggiare un bisogno con l’aiuto del sistema creditizio tradizionale perché considerati soggetti “non bancabili”: il principale ostacolo è l’assenza di garanzie necessarie per l’erogazione del prestito.Il progetto “Microcredito” {indirizzato a persone e/o famiglie residenti/domiciliatiin provincia di Parma o che svolgono la propria attività di impresa o lavorativa sul territorio e,se straniere,in possesso di regolare permesso di soggiorno) prevede,in particolare,l’attivazione di due linee di microcredito:• microcredito d’impresa,finalizzato allo start up di forme di autoimpiego {micro attività commerciali o artigianali);• microcredito d’emergenza, finalizzato alla copertura di uno stato d’emergenza temporaneo e non strutturale, generato da eventi o imprevisti quali, ad esempio, spese mediche, rate di locazione, formazione professionale, inserimento lavorativo,materiale e libri scolastici, ecc.La Fondazione Cariparma sostiene il progetto attraverso la dotazione di un fondo di garanzia, messo a disposizione dall’A.P.S. Ricrediti che si occuperà di individuare i potenziali beneficiari del credito, di accompagnarli fornendo un servizio di tutoraggio per tutto il periodo del rimborso del finanziamento e di formazione per il miglioramento delle capacità digestione del bilancio familiare.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet