Buongiorno perfeziona la cessione della maggior parte del proprio business B2B


parma 2 novembre Buongiorno S.p.A. (FTSE Italia STAR: BNG), leader mondiale nel mercato dei contenuti apagamento per cellulare, ha perfezionato in data odierna la cessione di una parte del proprio business B2B (circa il20% dei ricavi consolidati di gruppo) a favore di una società di nuova costituzione con sede in Olanda; (“NewCo”). Ilfondo di private equity Francisco Partners sarà il socio di maggioranza della NewCo, con una partecipazione del 70%costituita da azioni privilegiate; tali azioni attribuiranno, essenzialmente, il diritto di ottenere ogni annol’accantonamento di utili in una riserva, distribuibile solo a favore di Francisco Partners, per un ammontare annuo pariall’8% del valore nominale delle azioni privilegiate e del sovrapprezzo versato da Francisco Partners per lasottoscrizione di tali azioni. Buongiorno sarà socio della NewCo con una partecipazione costituita da azioni ordinariepari al 30% del relativo capitale sociale.Il perimetro oggetto di cessione comprende:(i) iTouch Australia Ltd., (ii) B!Digital Innovation India, (iii) alcuni specificicontratti oltre al business relativo ai Connected Devices, il personale addetto a queste attività, e gli specifici diritti IPdetenuti da Buongiorno S.p.A. (compresa la piattaforma tecnologica per la prestazione dei servizi) e (iv) B!Digital,unitamente alle sue partecipate: B! Marketing Services Deutschland GmbH, B! Marketing Services España, S.L., B! MarketingServices France SA, B! Marketing Services Italy SRL, B! Marketing Netherlands BV, Hotsms.com B.V., B! Russia LLc, B!Marketing Services UK Ltd., e B! Marketing Services US Inc.. Tale perimetro ha registrato nell’esercizio 2010 ricavi eEBITDA2 rispettivamente di circa 50 e 8 milioni di Euro (includendo 6 milioni di Euro di ricavi e 0,8 milioni di Euro diEBITDA di B!Digital Innovation India mai consolidati da Buongiorno).Contestualmente al closing, Buongiorno S.p.A. ha rilevato da Mitsui Co. Ltd. per complessivi 23 milioni di Euro, il 51%di B!Digital Innovation India (B!India) e il 41% di Buongiorno Marketing Services BV (B!Digital). Al closingdell’operazione, le società sopracitate sono state trasferite da Buongiorno alla NewCo.Più in dettaglio, Buongiorno S.p.A. ha ricevuto: 1) un pagamento di 44 milioni di Euro di cassa dalla NewCo; 2) unpagamento differito di 28 milioni di Euro avente scadenza quinquiennale e con un tasso di interesse del 4%capitalizzato, con emissione di una “vendor loan note”; 3) una partecipazione nella NewCo del 30 per cento; 4) unwarrant che può consentire di sottoscrivere un 5% di capitale addizionale della NewCo.Come concordato, al closing le società e gli asset sono stati trasferiti alla NewCo, la quale ha una PosizioneFinanziaria Netta positivaositiva per circa 7 milioni di Euro (di cui 1,1 milioni di Euro relativi all’India) e un working capitalpositivo per circa 4 milioni di Euro (di cui 1,7 milioni di Euro relativi all’India).Le banche finanziatrici di Buongiorno hanno rilasciato il proprio consenso al perfezionamento dell’operazione. I diritti digaranzia a favore delle stesse banche finanziatrici includono il pegno sul credito per il pagamento della porzionedifferita del prezzo.A breve, Buongiorno S.p.A. provvederà a rimborsare parzialmente il finanziamento ad oggi in essere, organizzato daBanca Imi, per un importo pari a 14 milioni di Euro.Con questa operazione, Buongiorno compie un passo decisivo del processo di rifocalizzazione sul business B2C,iniziato con l’acquisizione di Dada.net, prefiggendosi il duplice obiettivo strategico di aumentare la propria quota dimercato nel settore dei servizi B2C “tradizionali” e di accelerare lo sviluppo di nuovi servizi, orientati al consumatorefinale, che fanno leva sul mobile internet e sul mondo delle app.Inoltre, mantenendo il 30% di NewCo, Buongiorno potrà beneficiare della crescita di valore attesa per la nuova società,il cui obbiettivo è di diventare leader mondiale del segmento B2B. Nel perseguimento di tale obiettivo strategico, laNewCo potrà avvalersi da un lato, dell’esperienza tecnologica (ed in particolare degli assets che Buongiorno hacostruito nei settori del mobile marketing, mobile advertising, e CRM) dell’approccio globale e delle ottime relazioni congli operatori proprie di Buongiorno, e, dall’altro, delle competenze di Francisco Partners, un fondo di private equity chevanta un portafoglio di 7 miliardi di USD e una lunga storia di investimenti di successo nel settore tecnologico.“Siamo molto soddisfatti del completamento nei tempi previsti di questa operazione. Con essa, infatti, perseguiamo undisegno strategico di gestione focalizzata e orientata alla leadership globale in due segmenti di mercato, entrambialtamente attrattivi. E, al tempo stesso, realizziamo un’operazione finanziaria che rende evidente il valore che abbiamocreato in questi anni e che non è in questa fase riconosciuto dal mercato. In tal senso la transazione è un primo passoper far emergere il reale valore della nostra azienda” ha dichiarato Andrea Casalini, Chief Executive Officer diBuongiorno S.p.A..Buongiorno è stata assistita nell’operazione da Banca Imi in qualità di advisor.Buongiorno è stata assistita nell’operazione da Bonelli Erede Pappalardo quali consulenti legali per gli aspetti di dirittoitaliano, da Slaughter and May per gli aspetti di diritto inglese e da DeBrauw Blackstone Westbroek per gli aspetti didiritto Olandese.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet