PR 1979/2012 Buongiorno, l’Ebitda sale del 40% in sei mesi


PARMA 19 SETTEMBRE Non è più quotata in Borsa ma il primo semestre 2012 di Buongiorno si chiude con ricavi in crescita del 18% (a 113 milioni di euro) e un Ebitda che segna addirittura +40% (16,7 milioni).In seguito all’uscita dal listino di Piazza Affari dopo l’acquisizione dell’azienda parmigiana da parte del colosso Docomo per 224 milioni di euro, non viene più fornito il consueto resoconto trimestrale obbligatorio per le società quotate, ma il Ceo Andrea Casalini intervistato da Bloomberg ha reso noti alcuni dei dati principali.Secondo Casalini, inoltre, le applicazioni per smartphone e tablet hanno avuto una crescita «forte» nel primo semestre e il trend continuerà anche nel secondo. Quanto all’integrazione con DoCoMo, per il manager parmigiano sta procedendo bene (il nuovo board è stato nominato la settimana scorsa); Casalini si definisce «ottimista» sul futuro perché l’acquisizione ha messo B! nelle condizioni ideali per crescere.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet