PARLA PARMIGIANO LA PRIMA MATRICOLA 2011- UNIONE ALBERGHI ITALIANI DA OGGI SU AIM ITALIA


PARMA 19 GENNAIO –“Puntiamo ad acquistare 15-20 alberghi nei prossimi anni, con una media di 4-5 all’anno. Per adesso ne possediamo 2. Nel 2011 faremo 4 acquisizioni, delle quali una e’ gia’ in compromesso di vendita”.Lo ha dichiarato l’a.d. di U.A.I. (Unione Alberghi Italiani), Francesco Noseda, durante la cerimonia di esordio sul mercato Aim Italia di Borsa I. delle azioni e dei warrant della societa’, precisando che “il nostro modello prevede che il venditore dell’albergo deve investire il 40% in azioni U.A.I. Il nostro livello di rendimento garantito e’ pari al 6%. Quindi risulta molto importante la scelta attenta dei gestori professionali che noi selezioniamo tra i gruppi alberghieri nazionali e internazionali”.”U.A.I.”, ha proseguito Noseda, “parte dal presupposto che il mercato italiano alberghiero e immobiliare e’ molto frammentato e quindi c’e’ un potere straordinario di aggregazione e consolidamento. La nostra difficolta’ sta solo nell’identificare l’asset alberghiero giusto, con un valore di acquisizione basso. A quel punto l’albergo viene affidato al miglior gestore che sia in grado di migliorarne i risultati e che riesca a garantire il rendimento del 6% nel tempo”.”La nostra societa’”, ha concluso l’a.d., “vede grandi possibilita’ nel mercato alberghiero nelle zone periferiche delle grandi citta’ e nelle citta’ secondarie”.Alla cerimonia era presente anche l’a.d. di Borsa I., Raffaele Jerusalmi, che ha sottolineato che “questo e’ il secondo esordio nel 2011 dopo quello di Fiat I. sta tornando l’ottimismo e spero che sia un anno pieno di quotazioni, al contrario degli anni di crisi passati”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet