Cariparma Crédit Agricole: conclusa operazione con Intesa Sanpaolo per la cessione delle ulteriori 85 filiali


parma 18 maggio Si è conclusa con il passaggio delle ulteriori 85 filiali l’operazione di cessione degli assets da Intesa Sanpaolo, dopo l’acquisizione di Carispezia a gennaio e delle 11 filiali di Cr Firenze a fine marzo. L’accordo tra Intesa Sanpaolo e Crédit Agricole, siglato nel febbraio 2010, prevedeva la cessione al Gruppo Cariparma Crédit Agricole della Cassa di Risparmio della Spezia e di 96 filiali. L’ultimo nucleo di sportelli è distribuito tra Lazio, Liguria, Lombardia, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto.Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole sale così al 7° posto in Italia nel ranking degli istituti bancari per presenza territoriale, raggiungendo quota 903 sportelli retail, 23 Centri Private, 30 Centri Imprese e 6 Aree Corporate. In particolare, il Gruppo rafforza la sua presenza in province a forte potenziale di sviluppo economico, situate principalmente nel Nord Italia e nei grandi centri come Milano, Firenze e Roma dove raggiunge:• Milano 54 filiali • Roma 43 filiali• Firenze 25 filialiL’acquisizione ha visto inoltre il passaggio di 15 sportelli in Veneto acquisiti da FriulAdria, che supera le 200 filiali nel Nordest d’Italia.Con il completamento di questa operazione il Gruppo Cariparma Crédit Agricole arriva a quota 9.000 dipendenti e, con l’acquisizione di 300 mila nuovi clienti, raggiunge complessivamente 1,7 milioni di clienti e 117 miliardi di euro di volumi complessivi.Il Gruppo Cariparma Crédit Agricole ha realizzato nel primo trimestre 2011 un utile netto di 60 milioni, in crescita del 9,1% rispetto allo stesso periodo del 2010.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet