OK AL BILANCIO DI FRIULADRIA (GRUPPO CARIPARMA)


PARMA 18 APRILE L’Assemblea degli azionisti diBanca Popolare FriulAdria (Gruppo Cariparma-FriulAdria, CreditAgricole) ha approvato a Pordenone il progetto di bilancio2010, presentato dal presidente, Angelo Sette, e dal direttoregenerale, Carlo Crosara. Gli azionisti hanno approvato inoltre anche l’aumento delcapitale sociale, strumentale all’acquisizione dalla Cassa diRisparmio del Veneto del ramo d’azienda costituito da 15sportelli situati nelle province di Padova, Treviso e Vicenza,per effetto dell’accordo raggiunto l’anno scorso tra CreditAgricole e Intesa Sanpaolo. Il bilancio d’esercizio si √® chiuso con un utile netto di48,2 milioni di euro, +18,2% rispetto ai 40,8 dell’anno scorso.Il dividendo proposto è di 1,80 euro per azione, inmiglioramento rispetto allo scorso esercizio (1,60). Lo staccodel dividendo avverrà il 26 aprile e il pagamento a partire dal29 aprile. “Nell’anno del centenario – commenta Sette – FriulAdria sipresenta come una banca solida, affidabile e in espansione.L’acquisizione dei nuovi sportelli in Veneto rappresenta unpasso importante nella costruzione di quel ruolo di riferimentoper l’economia del Nord Est che abbiamo assunto come missiondopo l’ingresso nel Gruppo Cariparma Crèdit Agricole. In questopercorso, peraltro, non dimentichiamo i nostri valori diprossimità e di responsabilità sociale, come dimostra la sommadi oltre un milione di euro che nel 2010 – conclude – abbiamomesso a disposizione di eventi culturali e di iniziative dibeneficenza”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet