fiere di parma CIBUS ORGANIZZA LO “STORE CHECK” NEI SUPERMERCATI ESTERI


PARMA 18 DICEMBRE Cibus porta le industria alimentari italiane nei supermercati esteri per studiare l’offerta del prodotto italiano e per incontrare i buyer della distribuzione straniera in 5 Paesi: Russia, Thailandia, Brasile, Usa, Cina. L’obiettivo è quello di fornire ai manager delle industrie italiane i più accurati strumenti interpretativi per “leggere” le richieste dei retailer e dei consumatori esteri. Il “Cibus Market Check” , organizzato da Fiere di Parma e Federalimentare, rientra nel quadro delle diverse iniziative intraprese in preparazione della prossima edizione di Cibus, nel maggio 2014. Si tratta di una visita guidata ‘in store’ per far conoscere i format e le politiche di scaffale dei prodotti del food made in Italy, e quindi la dislocazione delle marche italiane nel punto vendita, lo spazio occupato, le fasce di prezzo, le logiche di category e il posizionamento rispetto a prodotti/paesi competitor. Contestualmente si incontreranno i buyers delle catene visitate per aprire un dialogo sulle potenzialità dei prodotti italiani, e sul modo migliore di definirne l’offerta. E la visita sarà accompagnata da incontri con i retailer delle catene distributive che si visiteranno. “Dopo aver portato migliaia di buyers stranieri a Parma per Cibus 2012 – spiega Elda Ghiretti, Cibus Brand Manager – proseguiamo nella nostra opera di favorire i contatti diretti tra industrie alimentari italiane e buyers esteri con una serie di ‘store check’ nei mercati più interessanti. Oggi organizzare una fiera non è un compito che si esaurisca con l’esposizione, ma significa continuare a fornire alle aziende un servizio continuativo nel tempo”. Il programma dell’iniziativa è stato elaborato in coincidenza con importanti fiere alimentari, dando quindi la possibilità ai manager italiani di visitarle. Queste le tappe: 15 febbraio 2013, Russia (Mosca)25 maggio 2013, Thailandia (Bangkok)28 giugno 2013, Brasile (San Paolo)2 luglio 2013, U.S.A. (New York).15 novembre 2013, Cina (Shanghai)

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet