Buongiorno, AD e Cfo condannati per trattamento dati personali


PARMA 17 DICEMBRE – L’amministratore delegato e il direttore finanziario di Buongiorno sono stati condannati alla pena sospensiva di nove mesi di reclusione per trattamento illecito di dati personali.L’AD Andrea Casalini e il direttore finanziario Carlo Frigato sono stati condannati sulla base di una denuncia, presentata nel 2004, da Clever, titolare della newsletter ‘Fuorissimo’ (di cui Buongiorno ha curato l’invio fino al 2004, in forza di un contratto poi risolto).Il Tribunale di Milano ha assolto i manager dall’accusa di frode informatica.Buongiorno sottolinea che le accuse di Clever “sono state tutte ritenute infondate” e che il trattamento illecito deriva da “una diversa lettura del rapporto contrattuale in essere all’epoca tra Buongiorno e Clever”, piuttosto che “su un’accertata attività dolosa”.Buongiorno, infine, sostiene che l’impatto economico della vicenda è “del tutto insignificante”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet