DoCoMo lancia OPA su BUONGIORNO e c’è la trimestrale- Il fondatore Del Rio favorevole


PARMA 15 MAGGIO DoCoMo Deutscheland GmbH, societa’ tedesca controllata dalla nipponica NTT DoCoMo, lancia un’offerta pubblica d’acquisto volontaria sulla totalita’ delle azioni ordinarie Buongiorno ad un prezzo di 2 euro per azione.L’offerta riguarda 111.888.895 azioni Buongiorno per un corrispettivo totale di 223.777.790 euro ed e’ finalizzata al delisting della società” fondata dal sant’ilariese Mauro Del Rio. Il prezzo di 2 euro implica un premio del 22,9% rispetto alla quotazione media del titolo nell’ultimo mese, del 30,1% negli ultmi 3 mesi, del 43,3% in sei mesi e del 57,2% in 12 mesi.Il 14 maggio gli azionisti Mauro Del Rio e Capital B Lux Sarl, titolari complessivamente del 20,289% del capitale di Buongiono, si sono impegnati irrevocabilmente a portare in adesione tutte le azioni detenute.L’operazione e’ soggetta alle necessarie autorizzazioni delle autorita’ competenti. Il Consiglio di Amministrazione di Buongiorno a seguito una preliminare analisi degli elementi essenziali dell’Offerta e in particolare del prezzo che prevede un consistente premio rispetto al recente andamento del titolo, ha ritenuto opportuno procedere alla sottoscrizione della sopra citata lettera, che integra una delle condizioni di efficacia dell’Offerta. È infatti opinione della Società che la decadenza dell’Offerta avrebbe arrecato un pregiudizio ai soci e alla Società medesima, che al contrario ha tutto l’interesse a esaminarla nel dettaglio per apprezzarne compiutamente il contenuto e le sue implicazioni per la Società e i suoi stakeholders. Si segnala, per completezza, che Pajala ha pure provveduto alla sottoscrizione della lettera sopra citata.LAPRIMA TRIMESTRALEil Consiglio di Amministrazione di Buongiorno S.p.A. (FTSE Italia STAR:BNG), leader mondiale nel mercato dei contenuti a pagamento per cellulare, che ha approvato i dati relativi al primo trimestre2012, redatti secondo le disposizioni previste dai principi contabili internazionali (IAS/IFRS).Oggi focalizzata sull’attività B2C, Buongiorno persegue una strategia di rapida evoluzione dell’offerta per cogliere le grandiopportunità offerte dal business dei contenuti per device mobili in questa fase di rapida crescita degli smartphones e dei tablet. Inparticolare, l’azienda ha lanciato una linea di applicazioni editoriali, giochi e servizi musicali basati sul nuovo linguaggio HTML5, unportale di giochi su licenza (Winga), un sistema di pagamenti via cellulare (Cashlog) e un servizio di streaming musicale, anche ondemand (Play.me).I risultati del Gruppo del primo trimestre 2012, per omogeneità di raffronto, vengono comparati con una versione restated del primotrimestre 2011 che riporta i risultati del Gruppo per il periodo di riferimento al netto delle attività connesse all’operazione di spinoff1,completata nel corso dell’anno 2011, mentre i dati patrimoniali relativi al precedente esercizio sono quelli pubblicati al 31marzo 2011, conformemente a quanto richiesto dai principi contabili di riferimento. Si ricorda che l’operazione di acquisizioneDada.net ha avuto riflesso nel P&L a partire dal 1 giugno 2011.Il Valore della Produzione consolidato del Q1 ammonta a 59,7 milioni di Euro (45,7 milioni al 31 marzo 2011 restated). I ricavinetti consolidati sono stati pari a 58,3 milioni di Euro (44,8 milioni di Euro al 31 marzo 2011 restated), pari a un aumento del30%. L’aumento deriva principalmente dall’importante crescita organica dei servizi per smartphone e tablet, dettagliati nelle tabellesuccessive, oltrechè dal contributo di Dada.net, consolidato dal Gruppo a partire dal primo giugno 2011 che ha permesso dicompensare una riduzione dei ricavi rivenienti dai servizi tradizionali. Il “business Dada.net” è già stato fortemente integratonell’organizzazione di Buongiorno e una sua chiara delimitazione appare già difficile/impropria; a titolo indicativo si può tuttaviastimare che Dada.net abbia apportato circa 12 milioni di ricavi al Gruppo nel primo trimestre.Il primo trimestre 2012 si è chiuso con un Margine Operativo Lordo (EBITDA) normalizzato consolidato positivo per circa 7,2milioni di Euro, in aumento dell’80% rispetto ai 4 milioni di Euro del corrispondente periodo restated del 2011 e si traduce in unrapporto tra EBITDA e ricavi consolidati che passa dal 8,9% nel primo trimestre restated 2011 al 12,4% nel corrispondente periododel 2012.Gli ammortamenti delle immobilizzazioni materiali e immateriali ammontano a circa 2,2 milioni di Euro nel primo trimestre2012 rispetto ai 1,9 milioni di Euro nel primo trimestre 2011 restated.Il Risultato Prima della Imposte del trimestre in esame ammonta a circa 3,4 milioni di Euro. Tale importo risulta in forte aumentorispetto al primo trimestre 2011 restated (0,5 milioni di Euro). L’impatto fiscale nel periodo in esame risulta negativo per circa 2,3milioni di Euro (rappresentato dalla somma tra le imposte correnti sul reddito da pagare per un totale pari a circa 2,1 milioni di Euroe l’effetto positivo delle imposte differite per un importo pari a 0,2 milioni di Euro), peggiorativo rispetto al impatto di 0,7 milioni diEuro dello stesso periodo del 2011 restated. Il Risultato Netto Consolidato del trimestre ammonta a 1 milione di Euro, in lieveaumento rispetto ai 0,8 milioni di Euro del primo trimestre del 2011 restated.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet