SERVIZI ITALIA: fatturato 2011 in crescita, utile netto pari a Euro 3,5 milioni, proposto dividendo di Euro 0,11 p.a.


soragna 14 marzo Il Consiglio di Amministrazione di Servizi Italia S.p.A., società leader nel mercato italiano dell’outsourcing sanitario dei servizi ospedalieri, quotata sul segmento STAR del Mercato MTA di Borsa Italiana (controllata dalla Coopservice di Reggio Emilia), ha approvato i il progetto di bilancio e il bilancio consolidato al 31/12/2011.Luciano Facchini, Amministratore Delegato di Servizi Italia S.p.A., ha così dichiarato: “Siamo molto soddisfatti dei risultati conseguiti nel 2011, che chiude con un utile netto consolidato di circa 3,5 milioni di Euro e la distribuzione di un dividendo unitario pari a 11 centesimi di Euro, nonostante l’incidenza di alcuni costi di natura straordinaria legati alla svalutazione parziale del credito del cliente Fondazione Centro San Raffaele del Monte Tabor di Milano e al processo di ristrutturazione e ottimizzazione della struttura produttiva e industriale. Tale processo, che ha visto la chiusura di due stabilimenti e l’apertura di un nuovo sito produttivo a Genova Bolzaneto all’avanguardia nel settore delle lavanderie industriali, pone lebasi per un importante recupero di efficienza già a partire dal 2012. Sul fronte dello sviluppo internazionale, nei prossimi mesi intendiamo cogliere le interessanti opportunità di M&A che stiamo valutando, insieme alnostro advisor Tamburi Investment Partners, in Paesi caratterizzati da un elevato potenziale come Brasile e Medio Oriente.”RISULTATIIl fatturato consolidato si è attestato a Euro 197,0 milioni, in crescita dell’1,0% rispetto al 31/12/2010 (Euro 195,1 milioni).L’EBITDA è pari a Euro 54,5 milioni (Euro 56,8 milioni al 31/12/2010).L’utile netto è pari a Euro 3,5 milioni (Euro 12,0 milioni al 31/12/2010), dopo imposte per Euro 4,3 milioni.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet