ANB spinge per accordo con Eridania Sadam


PARMA 13 DICEMBRE L’Associazione Nazionale Bieticoltori (Anb) invita i produttori di bietole ad aderire al contratto di coltivazione per lo zuccherificio di San Quirico. «Al fine di consentire di decidere con tempestività gli orientamenti produttivi della propria azienda», Anb ha programmato più di venti assemblee con i produttori, affisso manifesti e distribuito volantini. L’iniziativa ha previsto, inoltre, comunicazioni postali, contatti telefonici, incontri organizzati nelle sedi provinciali di Confagricoltura, riunioni tecniche in stretta collaborazione con l’ufficio agricolo di Eridania Sadam e con le altre associazioni bieticole. L’invito rivolto gli agricoltori del tradizionale bacino bieticolo legato allo stabilimento di San Quirico – in pratica l’Emilia ovest e la bassa Lombardia, oltre alle zone ex Casei Gerola – è legato all’accordo interprofessionale sottoscritto con la società Eridania Sadam per la campagna bieticolo saccarifera 2012, che prevede una valorizzazione delle barbabietole da zucchero a 50euro/ton (base 16).
«L’intesa – dice il direttore generale di Anb, Michele Distefano – prevede anche un eventuale supplemento di plusvalore in riferimento al mercato dello zucchero e si rivolge anche alle zone non tradizionali della Romagna e della Toscana. L’intesa presenta aspetti innovativi e buone opportunità di reddito ai fini del consolidamento del bacino bieticolo emiliano lombardo». Anb sottolinea inoltre, ancora una volta, che le condizioni di valorizzazione (50 euro/tonnellata), la certezza dei tempi dei pagamenti, i vantaggi agronomici derivanti dalla rotazione, rendono molto interessante la scelta di seminare bietole. «In un mercato globale in cui i prezzi dello zucchero rimarranno elevati – conclude Distefano – non possiamo rinunciare a conservare gli ettari necessari per il mantenimento dei bacini». Sul sito dell’associazione, www.anb.it, sono disponibili tutti i dettagli delle iniziative.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet