Cibus Tec, l’edizione 2011 sarà «speciale»


PARMA 13 DICEMBRE Cibus Tec, l’edizione 2011 sarà «speciale» La novità più significativa della prossima edizione Cibus Tec 2011, che si terrà a Parma dal 18 al 21 ottobre, è che sarà ancor più calibrata sulla domanda dei mercati ed interamente co-programmata dalle aziende più rappresentative dell’intera filiera agroalimentare italiana. Due comitati di aziende sono già al lavoro da mesi, assieme a Fiere di Parma, con l’obiettivo di individuare i trend di mercato, di favorire l’internazionalizzazione della manifestazione e di costruirne i contenuti espositivi e convegnistici. «Sarà un’edizione particolare di Cibus Tec – ha dichiarato Rossano Bozzi, brand manager di Cibus Tec – con tante novità, come Meat&Seafood che apre all’industria dell’ittico, il Fresh Tec Day un convegno sulla lavorazione e le prospettive commerciali del fresco, Logisticamente on Food dedicato alla logistica, ed il Pasta Technology Forum. Cibus Tec 2011 è una fiera dedicata al business e quindi uno strumento a disposizione delle aziende alimentari alla continua ricerca di soluzioni ed innovazione; il salone compie 72 anni nel 2011 e sarà più internazionale grazie all’importante programma di incoming di delegazioni estere ed alla concomitanza con il Convegno mondiale del Latte, che si terrà a Parma, dopo 55 anni». Complementare a Cibus, il Salone internazionale dell’alimentazione, e forte di questa esperienza, Cibus Tec 2011 si propone come il market place ideale per gli approvvigionamenti tecnologici dell’industria alimentare. E sono proprio le aziende a dettare i tempi di Cibus Tec 2011, attraverso due comitati che affiancano lo staff organizzativo di Fiere di Parma: il primo, formato da un panel di aziende che espongono abitualmente a Cibus Tec, ha lo scopo di promuovere l’internazionalizzazione della fiera attraverso l’individuazione dei mercati esteri a più elevato potenziale; il secondo, composto da 20 aziende leader nella filiera agroalimentare, ha il compito di individuare le problematiche di rilievo del settore, che verranno approfondite nei convegni ed eventi che arricchiranno l’offerta espositiva (Barilla, Parmalat, Mutti, Stazione Sperimentale per le Conserve Alimentari, Università di Parma-Cipack, Nestlé, Plada Industriale, Consorzio del Prosciutto di Parma, Ferrero, Coop, Agroittica Lombarda, ArtigianPiada, Conserve Italia, Ordine Tecnologi Alimentari, Consorzio Casalasco del Pomodoro, Desco, Formec Biffi, Cesare Regnoli/Medusa, Orogel, Parmacotto, Consorzio del Prosciutto di Parma). Non solo. A Cibus Tec saranno allestite anche aree dimostrative sulle nuove tecnologie di package e packaging. Fiere di Parma si è posta l’obiettivo di imprimere una ancor più marcata connotazione internazionale a Cibus Tec 2011, attraverso la mappatura di diversi paesi che rappresentano potenziali mercati di sviluppo e nuovi bacini di utenza; il Brasile è stato identificato quale paese focus dell’edizione 2011 con un vasto programma di incontri istituzionali, commerciali ed economici. La preparazione del salone passa anche per road show internazionali di presentazione: è recenta la presentazione avvenuta a Sydney.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet