bene la trimestrale di servizi italia


parma 12 maggio Il Consiglio di Amministrazione di Servizi Italia, società leader nel mercato italianodell’outsourcing sanitario dei servizi ospedalieri, quotata sul segmento STAR del MercatoTelematico Azionario di Borsa Italiana S.p.A., ha approvato in data odierna il resocontointermedio di gestione al 31 marzo 20111.“I risultati del primo trimestre 2011 – ha dichiarato Luciano Facchini, Amministratore Delegato diServizi Italia – confermano le previsioni economiche e finanziarie del Gruppo; sono aumentati iricavi e in particolare quelli derivanti dai servizi di sterilizzazione di strumentario chirurgico cheevidenziano la crescita più elevata in termini di fatturato, +18% rispetto al trimestredell’esercizio precedente. Si conferma in crescita anche la marginalità considerando che l’avvio deiservizi per alcuni contratti è stato posticipato e che il piano di ristrutturazione dell’area nordovest,con la messa a regime del nuovo sito di Bolzaneto, è in piena fase di realizzo. L’ottimo andamentodel volume d’affari ci rende molto confidenti sulla strategia di sviluppo del nostro modello dibusiness e sulla qualità dei nostri servizi riconosciuti da un mercato altamente selettivo.”1 Il documento non è stato sottoposto a revisione contabileCOMUNICATO STAMPA12 Maggio 2011www.si-servizitalia.com2Il fatturato consolidato si attesta a Euro 49,4 milioni con una crescita complessiva del 2,2%rispetto al primo trimestre 2010 (Euro 48,3 milioni). Gli incrementi di fatturato sono riferibiliprincipalmente alla crescita registrata nella linea di business della sterilizzazione dellostrumentario chirurgico in crescita del 18,3%, ottenuto grazie all’avvio di nuove commesse(A.O. di Desio e Vimercate, ASL Torino 4 Chivasso e Ospedale Pediatrico Bambin Gesù – RM) eal progressivo incremento di fatturato verso clienti avviati negli anni precedenti (Asl diAlessandria, ULSS 9 Treviso, A.O. di Padova, ULSS 16 di Padova, ULSS 20 Verona).L’EBIDTA consolidato è pari a Euro 14,5 milioni (Euro 14,1 milioni del primo trimestre 2010)con un aumento del 3%, grazie ad un significativo calo dei costi per materie prime e degli altricosti operativi. Il risultato operativo (EBIT) consolidato è passato da Euro 5,7 milioni ad Euro5,4 milioni con un leggero calo dovuto ai maggiori ammortamenti relativi al nuovo stabilimentodi Genova Bolzaneto (Euro 0,3 milioni).Il risultato prima delle imposte è pari a Euro 4,8 milioni (Euro 5,2 milioni al 31 marzo 2010)principalmente a motivo dell’aumento degli oneri finanziari lordi per effetto sia di unincremento dei tassi di interesse sia di una maggiore esposizione finanziaria per gli investimentieffettuati nel corso degli anni 2009 e 2010.L’utile netto è pari ad Euro 2,8 milioni (Euro 3,1 milioni al 31 marzo 2010).La posizione finanziaria netta è pari a Euro 68,3 milioni (Euro 65,9 milioni al 31/12/2010).EVENTI SUCCESSIVI ALLA CHIUSURA DEL TRIMESTRE2 aprile 2011: viene inaugurato il nuovo sito produttivo di lavanderia industriale esterilizzazione situato in Genova Bolzaneto.27 aprile 2011: l’Assemblea dei Soci della Servizi Italia S.p.A. nomina il nuovo CollegioSindacale in carica fino ad approvazione del Bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2013.EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONEI positivi risultati ottenuti nel primo trimestre del 2011 confermano le stime e le previsionieconomiche e finanziarie, tenuto conto che l’esercizio in corso vedrà il Gruppo impegnato nelportare a regime lo sfruttamento delle capacità e delle potenzialità produttive degliinvestimenti realizzati nel 2010. Si ritiene che lo stesso possa continuare a consolidare ilproprio ruolo all’interno del mercato in cui opera, ricercando continue sinergie ed economieall’interno del gruppo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet