Il Gruppo Cariparma rinnova anche per il 2011 le iniziative di socialità finanziaria


PARMA 14 FEBBRAIO Sostegno rinnovato a favore di famiglie, imprese e istituzioni locali. In un contesto economico ancora difficile, in particolare per il mercato del lavoro, il Gruppo Cariparma ha deciso di riproporre anche nel 2011 le sue iniziative di socialità finanziaria a sostegno della crisi: “Cariparma Sipuò” e “FriulAdria Sipuò”, la linea di prodotti e servizi anticrisi e gli specifici accordi territoriali con Enti e Associazioni locali.Interventi diretti a favore delle famiglie. La gamma “Cariparma Sipuò” e “FriulAdria Sipuò” risponde in modo concreto alle esigenze economiche delle famiglie attraverso un’offerta strutturata per soddisfare quattro aree di bisogni:• minimizzare le spese bancarie attraverso un conto corrente specifico che riduce al minimo i costi• posticipare i debiti adattando le rate dei finanziamenti alle diverse esigenze• anticipare i crediti ricevendo l’accredito della pensione, dello stipendio, o del contributo INPS per i lavoratori in cassa integrazione straordinaria• gestire gli eventi imprevisti mediante l’offerta di un prestito personale a tasso agevolato, una polizza assicurativa che tutela in caso di perdita del lavoro, soluzioni per effettuare investimenti flessibili.Nel 2010 sono stati attivati oltre 19.100 interventi di socialità finanziaria per un totale di quasi 37.000 interventi dal 2009, data di lancio dei due pacchetti di servizi.Interventi in partnership con Enti locali. In continuità con quanto sviluppato negli anni precedenti il Gruppo Cariparma ha confermato il proprio impegno a fianco delle istituzioni locali in numerose iniziative di welfare.Tramite tali iniziative il Gruppo si è reso parte attiva all’interno di accordi quadro a livello locale per la realizzazione di specifici progetti di socialità finanziaria su tre diversi ambiti: casa, famiglia, lavoro. I più importanti sono stati siglati con la Provincia di Parma, Reggio Emilia, Pavia e Piacenza, il Comune di Parma, Reggio Emilia, Novara, la Diocesi di Piacenza-Bobbio e la Fondazione città di Cremona.Interventi a favore del terzo settore. Nell’ambito della socialità finanziaria l’attenzione del Gruppo Cariparma si rivolge anche al Terzo Settore grazie all’offerta di “Anticipo 5×1.000”, il finanziamento che permette di ricevere subito le donazioni del 5 per mille disposte dai contribuenti senza attendere i tempi tecnici dello Stato. Le donazioni del 5 per mille rappresentano un’importante opportunità di finanziamento per le associazioni no profit. L’erogazione da parte dello Stato prevede tempi piuttosto lunghi ma grazie a “Anticipo 5×1.000” gli enti beneficiari possono ora dare continuità ai propri programmi o progetti ricevendo in tempi brevissimi le somme a loro devolute.Nel 2010 sono stati anticipati circa 1,750 milioni di euro di donazioni del 5 per mille.“Con il rinnovo anche per l’anno in corso degli interventi di socialità finanziaria – ha dichiarato Nicola Generani, Responsabile Direzione Marketing Retail Private di Cariparma – vogliamo dare un segnale forte al territorio e ai nostri clienti: proseguiamo il nostro impegno a sostegno dell’economia e a favore di famiglie e imprese. Con il perdurare di un contesto socio-economico ancora difficile vogliamo continuare a dare il nostro contributo rafforzando la partnership con enti e istituzioni locali”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet