NEGRONI PORTA IL CULATELLO IN CANADA


ZIBELLO 1 SETTEMBRE Il culatello di Zibello Dop, gioiello dell’alta salumeria italiana, arriva in Canada e punta agli Stati Uniti, dopo aver sofferto quasi mezzo secolo di embargo in Nordamerica sui salumi suini stagionati meno di 400 giorni in seguito alla diffusione in Italia nel 1966 della peste suina africana.Ad aprire le esportazioni, dopo il via libera concordato tra Canada e Ue, è il colosso della salumeria italiana Negroni che con il laboratorio artigianale di Villa Gambara a Zibello fornisce da solo circa il 25% dell’intera produzione Dop nazionale. Con la nuova frontiera commerciale Negroni dichiara in una nota di voler migliorare nel 2011 l’export positivo dell’anno precedente, quando aveva totalizzato 112 milioni di euro (+9,3% rispetto al 2009), pari al 30% dell’intero fatturato.Tra i principali mercati ci sono Francia, Gran Bretagna, Germania, Svizzera, mentre è in forte crescita l’espansione commerciale in Europa dell’est, Asia e Usa.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet