Post-voto, l’ingovernabilitàsi ripercuote sulle Borse


MILANO, 26 GEN. 2013 – Il sostanziale pareggio alla Camera tra le coalizioni di centrodestra e centrosinistra, l’exploit di Grillo diventato primo partito e l’ingovernabilità del Senato sono costati, nella sola mattinata di oggi, 17 miliardi di euro. Sono quelli bruciati in poche ore da Piazza Affari, all’apertura dopo lo spoglio elettorale. Una tendenza negativa che coinvolge le Borse di tutto il mondo, a conferma che i mercati e l’Europa sono spiazzati dallo scenario che si delinea in Italia.A fine giornata calo del 4,89% a Milano, superiore al 2 a Madrid, appena inferiore a Parigi e Francoforte e di un punto abbondante a Londra. Lo spread, la differenza di rendimento tra Btp e Bund, è volato a 344 punti, ai massimi da dicembre in rialzo di quasi 50 punti base. E domani il Tesoro proverà a collocare titoli a 5 e 10 anni con rendimenti in prevedibile rialzo. Il ministro della Finanze francese, Pierre Moscovici, è intervenuto assicurando che la situazione politica in Italia "è una preoccupazione ma non un fattore di rischio per l’Eurozona". Ma nel frattempo si è svolto a Palazzo Chigi un vertice, per fare il punto della situazione, tra il premier uscente Mario Monti, il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, e il ministro dell’Economia, Vittorio Grilli. una riunione, secondo una nota, "dedicata all’esame della situazione congiunturale e di quella dei mercati. Il presidente del Consilgio verrà tenuto informato sulla base del consueto monitoraggio della situazione".Per gli investitori "è possibile che gli italiani possano tornare alle elezioni e, nel breve termine, il mercato non apprezza l’incertezza". Tra i timori principali c’è l’ipotesi di una marcia indietro sul consolidamento fiscale dopo che il voto ha bocciato le politiche di austerity del governo Monti. E a fare le spese del risultato elettorale è anche l’euro in netto ribasso: la moneta unica europea si muove a 1,3104 dollari, ai minimi da sette settimane, e a 119,16 yen.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet