Porretta in lutto per il “vescovo del soul”


PORRETTA (BOLOGNA), 10 OTT 2010 – "Un grave lutto ha colpito il Porretta Soul Festival", affermano gli organizzatori della rassegna musicale riferendosi alla morte di Solomon Burke, "il ‘vescovo del soul’, colui che ha reso grande questo genere e che, grazie alle sue presenze al festival a Porretta Terme in provincia di Bologna (a partire dalla prima edizione del 1987, suo debutto nel nostro paese), lo ha fatto conoscere e amare anche in Italia". "Apprendiamo la notizia della morte di Solomon Burke dagli amici del suo management – spiega il direttore artistico Graziano Uliani – quando ci accingevamo ad invitarlo alla prossima edizione del Festival, che era nato proprio grazie alla sua prima esibizione in Italia a Porretta nel novembre 1987. Solomon era partito da Los Angeles per Amsterdam dove si sarebbe esibito in uno show al Paradiso Club. Ironia del destino, ieri avevo pubblicato su Facebook il suo concerto e la sua intervista fatta a Porretta nel 2003 ed avevo inviato una mail alla figlia minore (l’ultima di 21 figli) Candi per invitarlo in Italia". Uliani informa anche che un’altra figlia, Victoria, lo ha ringraziato per ciò che il Festival di Porretta ha significato per il padre: "Grazie – si legge nel messaggio – amiamo voi e i grandi ricordi che avete dato alla mia famiglia".Solomon Burke è morto in volo verso l’aeroporto di Amsterdam, nel corso di una turnée. Aveva 70 anni, 21 figli e 90 nipoti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet