Ponte sul Po, vertice a Piacenza per la ricostruzione


3 MAG 2009 – Il Comune di Piacenza annuncia per lunedì alle 10 un vertice in Municipio "per concordare le strategie per il ripristino del collegamento viario tra l’Emilia e la Lombardia" dopo il crollo del ponte sul Po. Il collegamento è di importanza nazionale e "deve essere al più presto ripristinato", esorta il sindaco Roberto Reggi. Annunciati all’appuntamento gli assessori regionali ai Trasporti di Emilia-Romagna e Lombardia (Alfredo Peri e Raffaele Cattaneo), l’assessore emiliano alla Protezione civile Marioluigi Bruschini, i presidenti delle Province di Piacenza e Lodi (Gianluigi Boiardi e Osvaldo Felissari), i parlamentari piacentini Pierluigi Bersani, Paola De Micheli, Maurizio Migliavacca, Tommaso Foti e Massimo Polledri con i parlamentari lombardi eletti nel collegio di Lodi, i consiglieri regionali piacentini Nino Beretta, Maurizio Parma, Luigi Francesconi e quelli eletti nel Lodigiano con il sindaco di SanRocco al Porto, Giuseppe Ravera. Intanto, due ‘super esperti’ nominati dalla Procura di Lodi sono già al lavoro per cercare di capire le cause che hanno provocato il crollo del ponte della via Emilia sul Po tra Piacenza e San Rocco al Porto, in Lombardia. Presente durante il loro primo sopralluogo il procuratore generale di Lodi, Giovanni Pescarzoli e il pubblico ministero alla quale è stata affidata l’inchiesta, Delia Anibaldi. Le ipotesi di reato sono disastro colposo e lesioni. Sul ponte di San Rocco è giunto anche in visita il vescovo di Lodi, monsignor Giuseppe Merisi. Il ponte, posto sotto sequestro, è presidiato da carabinieri e uomini della Protezione civile che allontanano i curiosi e impediscono a chiunque di avvicinarsi.NIENTE PEDAGGIO SULLA A1 TRA PIACENZA SUD E PIACENZA NORDIl pedaggio sull’Autosole sarà gratuito da lunedì tra i caselli di Piacenza nord e Piacenza sud: lo ha deciso un vertice che si è svolto nella città emiliana per mettere in campo le prime misure destinate ad alleggerire il carico, in termini di viabilità e di traffico, provocato dal cedimento del ponte sul Po avvenuto due giorni fa, che ha causato quattro feriti, di cui uno in gravi condizioni. "Occorre risolvere i problemi di accesso alla città che si presenteranno da lunedì, visto che gran parte del traffico si sposterà sul versante sud – ha detto il sindaco Roberto Reggi al termine della riunione – Affronteremo anche la questione del trasporto pubblico locale e dei collegamenti con il lodigiano, chiedendo un potenziamento del trasporto ferroviario". "Quanto al pedaggio gratuito in A1 – ha aggiunto – sarà attivo da lunedì: automatico per chi possiede il telepass, mentre si studierà con le autostrade un sistema di rimborso del tagliando conservato dall’automobilista".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet