Pomodoro informatizzato, grazie all’Emilia


Sarà realizzato da un pool di aziende di cui due emiliane (la Cis & Met Informatica di Reggio Emila, C55 di Parma insieme a Soroban di Milano) il nuovo sistema informativo di Co.Pad.Or. (Consorzio Padano Ortofrutticolo di Collecchio di Parma), che si colloca tra le principali ed innovative aziende di trasformazione del pomodoro operanti in Europa. Le tre imprese si sono infatti aggiudicate l’appalto occupandosi ciascuna di uno specifico ambito. In particolare la società reggiana si è occupata della logistica del comparto alimentare con particolare competenza nella filiera e tracciabilità, quella parmigiana di automazione industriale e gestione produzione e infine la milanese di gestione amministrativa e controllo di gestione. Il progetto s’inserisce nell’ambito del piano di ristrutturazione industriale avviato da Co.Pad.Or. Il consorzio, fra luglio e settembre, riceve infatti circa 280mila tonnellate di pomodori freschi dai 200 soci ubicati in Emilia.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet