Pmi, da Unindustria e Cariromagna 1,4 miliardi


FORLI’, 11 SET. 2013 – Un accordo tra Unindustria Forlì-Cesena e Cariromagna mette a disposizione delle piccole e medie imprese un plafond di 1,4 miliardi di euro, declinando così a livello provinciale l’accordo sottoscritto da Confindustria Piccola Industria e Gruppo Intesa Sanpaolo con una ‘dote’ di 10 miliardi di euro, di cui 200 milioni dedicati a progetti innovativi di nuove imprese. L’intesa è stata presentata da Luca Bettini, presidente di Piccola Industria di Unindustria Forlì-Cesena; Evangelista Castrucci, direttore Confidi Romagna e Ferrara; Adriano Maestri, direttore regionale Emilia Romagna, Marche, Abruzzo e Molise di Intesa Sanpaolo, e Stefano Capacci, direttore generale di Cariromagna. L’accordo per Bettini "si inquadra nell’attività di sostegno alla competitività delle imprese romagnole portata avanti quotidianamente da Unindustria Forlì-Cesena". Per Maestri, "il nostro Gruppo si conferma banca di riferimento per sostenere la crescita delle imprese italiane". "Diamo pieno sostegno alle Pmi che rappresentano il tessuto connettivo e vitale dell’industria e del futuro dell’economia romagnola", ha concluso Stefano Capacci, direttore generale di Cariromagna.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet