“Play and the City” fa giocare Modena


A Modena la città si mette in gioco aspettando “PLAY”, il Festival del gioco più importante d’Italia, che si svolge a Modena Fiere sabato e domenica 5 e 6 aprile Giochi per tutti e in tanti luoghi diversi: in centro storico, nei musei, in biblioteca, a teatro, in luoghi di incontro. Docenti, giocatori e inventori di giochi a confronto sul rapporto fra attività ludiche, creatività e sviluppo di abilità cognitive; delitti consumati ai tempi di Mutina da risolvere nei lapidari di Palazzo dei Musei; giochi di storia e per scoprire le scienze; aperitivi ludici in via Carteria e persino una “asta tosta”. Aspettando “PLAY” il Festival del gioco che si svolge a Modena Fiere il 5 e il 6 aprile, Modena si predispone con la seconda giornata di “PLAY and the City” in programma venerdì 4 aprile, a un’anteprima rivolta ai cittadini e a quanti arriveranno in città un giorno prima del festival, per farsi scoprire e conoscere attraverso una serie di coinvolgenti attività ludiche e iniziative. “PLAY and the City” è organizzato da Comune, Club TreEmme e PLAY, festival del gioco.

Dalle 11 alle 20 l’ex Cinema Principe di piazzale Natale Bruni ospiterà , appunto, un’anteprima del festival PLAY, ospitando un’intera giornata di gioco libero in cui si potranno provare innumerevoli giochi da tavolo, giochi tridimensionali, giochi di ruolo con l’aiuto di persone specializzate (info@treemme.org).

Dalle 9 di mattina alle 18, la sala conferenze della Biblioteca Delfini, in corso Canalgrande 103, ospita la “Tavola esagonale”. Si tratta di un’occasione di incontro e confronto scientifico divulgativo che parte da una domanda: “Quale ruolo riveste il gioco nell’implementazione delle capacità creative individuali e quindi della società?”. Se ne parla con giocatori, ricercatori, docenti e inventori di giochi. Per informazioni si può contattare Francesca Corrado (francesca.corrado@wellblab.it).

Nel chiostro della Biblioteca, dalle 13 alle 18 con “Pistaaa!”, a cura di Elisa Leoni, si mette in moto la fantasia e si fanno giochi con materiali di recupero. Nello stesso palazzo, al Museo della Figurina, dalle 15.30 alle 18.30 si impara a giocare a Magic, Yu-Gi-Oh!, Dominion e gli altri moderni giochi di carte (ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti). Sempre in corso Canalgrande, ma alla biglietteria del Teatro Comunale Luciano Pavarotti, i visitatori potranno misurarsi con la loro conoscenza dell’opera lirica giocando a “Playing Opera”.

Dalle 15 alle 18.30 al Museo di Zoologia e Anatomia Comparata di via Università 4, aperto con visite guidate, si giocherà a “Entomologi per un giorno”, andando alla scoperta dei nomi degli insetti più comuni che abitano intorno a noi. Lo stesso museo, dalle 15 alle 19 ospita le attività di “Giochiamo con l’evoluzione”. All’Orto Botanico (ingresso dal cancello in comunicazione con i Giardini Ducali, viale caduti in guerra 127) si gioca dalle 15 e in due turni (alle 15.30 e alle 17.30) si può partecipare alla “Caccia al tesoro verde” per bambini da 6 a 10 anni (iscrizione obbligatoria entro venerdì 28 al tel. 059 2056011).

A Palazzo dei Musei in largo S. Agostino dalle 19 alle 21.30, al piano terra, tra il Lapidario Romano dei Musei civici e il Museo Lapidario Estense ritorna, solo per maggiorenni, “De Gloria Mutinae”, il gioco che invita “a incontrare le ombre di Modena ai tempi dell’antica Roma e risolvere un delitto di duemila anni fa”. Organizza Cicuta (www.cicuta.org) che raccoglie dal sito web le prenotazioni obbligatorie con possibilità anche di aperitivo alla caffetteria del museo.

Dalle 19 i negozi e le attività di via Carteria, tra la contrada e i portici, proporranno aperitivi ludici e occasioni di giochi a tema, tra musica e drink.

Alle 21, a concludere la serata per tutti i ludofili, la sede del Club TreEmme alla Polisportiva Sacca di via Paltrineri 80 ospita l’ “Asta tosta”: l’irresistibile parodia delle più famose aste londinesi dove chiunque potrà mettere all’asta suoi vecchi giochi e tornare a casa con vere e proprie rarità introvabili.

Attività commerciali partecipano a “PLAY and the City” con iniziative anche il 4 aprile. Sono “Manine d’oro” e “Modena Fumetto”. I contatti, gli indirizzi, gli orari di svolgimento e la natura delle diverse attività da loro organizzate e ospitate sono all’interno del programma completo consultabile on line (www.play-modena.it) nella sezione PLAY and the City. Facendo clic sui titoli di ogni appuntamento si possono ottenere informazioni ulteriori.

Sabato 5 e domenica 6 aprile l’appuntamento per tutti gli appassionati, i neofiti e i curiosi del gioco in tutte le sue declinazioni di divertimento sano e socialità è a Modena Fiere, in via Virgilio, dove i padiglioni ospiteranno “PLAY, Festival del gioco”. In un’area di 18mila metri quadrati, centinaia di appuntamenti, decine di tornei e oltre mille tavoli a disposizione per chi vuole divertirsi scegliendo anche tra giochi da tavolo, di ruolo, di carte collezionabili, di miniature, dal vivo, giochi in legno, di strada, dai grandi classici alle più recenti novità.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet