Piquadro, accordo per acquisizione Maison Lancel


La bolognese Piquadro, attiva nel settore della pelletteria, ha sottoscritto un accordo con Richemont per l’acquisizione di Maison Lancel dopo l’esclusiva annunciata lo scorso 3 marzo. Lo si legge in una nota in cui viene indicato che l’importo per l’acquisizione “non potrà eccedere i 35 milioni di euro” e verrà versato nei prossimi 10 anni a titolo di quota degli utili generati da Lancel a partire dal perfezionamento dell’operazione. La Maison parigina ha chiuso l’esercizio lo scorso 31 marzo con un fatturato di 53 milioni di euro, un margine operativo lordo negativo per 23 milioni di euro, con una posizione finanziaria netta positiva per 41 milioni ed un patrimonio netto stimato di circa 36 milioni. L’operazione, secondo il presidente e amministratore delegato di Piquadro Marco Palmieri, “si inserisce nell’ambito di una strategia di aggregazione di marchi di accessori iniziata circa un anno fa con l’acquisizione dello storico marchio fiorentino The Bridge”. Piquadro è stata assistita da Mediobanca, Mgb Capital, Dentons Europe, Bratschi Zurigo, Marchese Zanadri & Partners e Deloitte.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet