Pighi agli albergatori: “La tassa di soggiorno rimane”


MODENA, 22 GIU. 2012 – Nel corso di un incontro con una delegazione di albergatori modenesi, il sindaco Giorgio Pighi e il suo vice Giuseppe Boschini hanno confermato la volontà del Comune di applicare l’imposta di soggiorno nelle strutture ricettive a partire dal primo luglio, stimando di raccogliere nel 2012 fino a 300 mila euro. “Il ricavato della tassa – hanno però precisato – verrà utilizzato per promuovere il turismo in accordo con gli operatori del settore”. Forte presa di posizione del presidente provinciale di Federalberghi Amedeo Faenza, che considera la decisione dell’Amministrazione comunale “grave e sbagliata”, perchè colpisce il territorio “nel momento più sfavorevole, drammaticamente aggravato dal terremoto”. E anche Lapam-Licom considera l’imposta un “boomerang incomprensibile”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet