Piazza Grande diventa ancora più grande


BOLOGNA, 9 APR. 2010 – Non è il solito giornale di strada che qualche simpatico signore in pettorina vuole rifilare al prossimo. E’ Piazza Grande, storico giornale dei senza fissa dimora di Bologna, che da oggi ha un motivo in più per farsi apprezzare. E’ uscita, infatti, la nuova versione della rivista che ogni mese dà voce alle tante persone che vivono per strada. La veste è tutta rinnovata, sedici pagine a colori, con un nuovo progetto grafico e la presenza di pubblicità. Ma oltre al lato estetico c’è di più. "L’obiettivo di questo restyling, che riguarda non solo la grafica ma anche i contenuti del giornale – spiega il direttore editoriale Leonardo Tancredi –, è allargare il pubblico dei lettori e rendere meglio fruibile la comunicazione dei temi che caratterizzano l’esperienza editoriale di Piazza Grande e di cui comunque il giornale continuerà ad occuparsi. L’impegno della redazione resta quello di raccontare le forme di esclusione sociale a Bologna con un occhio attento alla complessità che questo fenomeno ha assunto oggi".Nel nuovo Piazza Grande ci saranno nuove rubriche, alcune inedite (ecologia in collaborazione con il blog www.sottobosco.info, sport, cinema e teatro sociale, narrativa) e soprattutto collaborazioni con firme del giornalismo bolognese e della letteratura. Sin da questo numero sono presenti contributi di Simona Vinci, Carlo Lucarelli, Gianluca Morozzi, Simone Sabattini, Marco Guidi, Paolo Billi. Altri si aggiungeranno nel corso dei prossimi mesi.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet