Piacenza, il centrosinistra non evita il ballottaggio


PIACENZA 7 MAG. 2012 – Un calo nell’affluenza alle urne superiore alla media nazionale. E’ questo il primo dato che emerge dalle amministrative di Piacenza. Nella città più "lombarda" dell’Emilia, si è recato alle urne il 65,41% degli aventi diritto. All’appello, rispetto all’affluenza del 77,96% delle precedenti Comunali, manca il 12,55% di elettori. Completato lo scrutinio delle 108 sezioni, il centrosinistra è nettamente in testa col 47,11%. Questa la percentuale di voti raccolta da Paolo Dosi, che corre per Pd, Idv, Moderati, Rifondazione Comunista, Comunisti Italiani, Sel, Psi. Paparo Andrea (Pdl, Lista civica Piacenza Viva, Lista civica Sveglia) arriva al 31,6% e parteciperà al ballottaggio in programma tra due settimane.Seguono Quagliaroli Mirta (Movimento 5 Stelle) con il 9,82% e Polledri Massimo (Lega Nord, Lista civica Forza Piacenza, Lista civica Pensionati Emiliani, Movimento Cristiano), fermo al 6,22%.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet