Philip Morris, posata con Renzi la prima pietra


“Io ho molto apprezzato l’idea che una grande azienda mondiale investa sull’innovazione e non si limiti a mantenere la sua grande nicchia ma innovando. E’ un messaggio bello”. Così il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, intervenendo oggi all’inaugurazione del nuovo impianto produttivo di Philip Morris nel bolognese. “‘Il futuro è oggi’ per un’Italia che ha bisogno di attrarre investimenti e tornare a immaginare che il futuro non è soltanto domani”, ha aggiunto. Poi: “Mi scuso di essere arrivato con quaranta minuti di ritardo. Ma qui si esaurisce il bonus ritardi. Tra 18 mesi sono certo saremo tutti qui per l’inaugurazione. Dovrà essere inaugurato tra 18 mesi – ha insistito il premier – Ben venga prima pietra adesso, ma tra 18 mesi ci vediamo qui”. Dopo Renzi, la parola agli imprenditori, “E’ un’occasione storica: presentiamo la prima fabbrica al mondo di prodotti innovativi a potenziale rischio ridotto”. Così André Calantzopoulos, Ceo di Philip Morris International, nella cerimonia di posa della prima pietra. “L’innovazione alla base dell’investimento – ha detto – rappresenta un potenziale cambio di paradigma per la nostra industria, per i fumatori adulti, per la società; un cambio di paradigma il cui epicentro sono Bologna e l’Italia”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet