Philip Morris, nell’integrativo stabilità per i lavoratori


E’ stato sottoscritto il Contratto integrativo aziendale Philip Moris di Bologna, dopo l’approvazione dei lavoratori in assemblea a maggioranza.

L’azienda applica il CCNL Chimico Industria settore Fibre, il contratto si applicherà alle due realtà di Zola Predosa e Valsamoggia Crespellano, che occupano ad oggi insieme circa un migliaio di dipendenti.

Un accordo seguito ad una lunga e complessa trattativa, in una fase di cambiamento radicale del prodotto e dei processi produttivi, attuato con gli enormi investimenti fatti e previsti; che il contratto vuole confermare, anche attraverso una contrattazione degli orari di lavoro e del ciclo continuo, accompagnati da un buon welfare aziendale e dalla tutela delle problematiche familiari. In particolare, consolidamento dei loro rapporti di lavoro trasformandoli a tempo indeterminato, durante i tre anni di vigenza contrattuale, oltre a 120 già entro dicembre. Previsto un premio annuo di risultato fino a 1800 euro.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet