Pestaggio con rapina: arrestati due 21enni albanesi


in collaborazione con Teleromagna20 FEB. 2009 – Lo scorso tre febbraio a Forlì avevano pestato e rapinato (mandandolo all’ospedale) un connazionale di 28 anni, portandogli via 50 euro e le chiavi della macchina, ma polizia e carabinieri, lavorando congiuntamente li hanno identificati e arrestati. Gli albanesi Artur Cjaci e Ismailaj Ruzhdi, entrambi 21 anni, clandestini, sono stati arrestati per rapina aggravata in concorso. Nei guai anche la fidanzata di Cjaci, un’italiana di 19 anni, per resistenza. Il pestaggio con rapina era stato compiuto a pochi metri di distanza da uno degli accessi al comando provinciale dei carabinieri, zona costantemente controllata dalle telecamere. Gl’investigatori hanno così avuto a disposizione delle immagini che mostravano i due: uno alto e muscoloso autore dell’aggressione, l’altro, più piccolo, che aveva “diretto” il tutto. Grazie anche alle precise indicazioni fornite dalla vittima, sono stati realizzati degli identikit risultati poi molto somiglianti. Le indagini, frequentando locali pubblici ritrovo di giovani e di stranieri, hanno ben presto indirizzato gl’investigatori sulle tracce di due clandestini, da diversi mesi segnalati a Forlì e uno di questi fidanzato con una ragazza italiana. Individuata la ragazza, residente nei pressi di Forlimpopoli, è bastato qualche giorno di pedinamenti per vederla avviarsi al volante della propria vettura con seduto accanto il fidanzato ricercato e, poco dopo, dare un passaggio anche all’altro compare. Bloccata l’auto i due sono stati arrestati, mentre la ragazza cercava inutilmente di favorirne la fuga. Successivi controlli hanno permesso di appurare che i due, probabilmente in Italia da almeno un paio d’anni, risiedevano in un appartamento a Forlì, ma, intuito di essere ricercati dalle forze dell’ordine, si erano trasferiti momentaneamente in una abitazione a Castiglione di Ravenna, ospiti di romeni. Le indagini proseguono in quanto gl’investigatori non escludono che i due possano essere coinvolti in attività di spaccio di stupefacenti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet