Pescatori E-R annunciano proteste e manifestazioni


Manifestazioni di protesta e iniziative dei pescatori nelle principali marinerie dell’Emilia-Romagna, da Cesenatico a Cervia, da Rimini a Cattolica, passando per Porto Garibaldi e Goro. Le annuncia per i prossimi giorni il settore pesca di Legacoop Agroalimentare, a fronte di un ulteriore inasprimento delle condizioni in cui si trova ad operare il settore. Da dicembre le flotte sono in stato di agitazione per le difficoltà che affronta il comparto ittico, “ma dal Governo non è arrivata alcuna risposta concreta, nonostante l’apprezzabile impegno dell’assessore regionale
Simona Caselli e dei parlamentari locali Tiziano Arlotti e Maria Teresa Bertuzzi”, spiega il responsabile regionale Sergio Caselli. Al centro delle richieste la legge 154/2016, che ha
introdotto – viene spiegato – sanzioni per la pesca professionale, fino a 150mila euro, con l’ulteriore rischio di non poter più accedere ai contributi dei finanziamenti comunitari. “Le multe sono solo la punta dell’iceberg delle tante questioni irrisolte”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet