Peace and love: Woodstock 40 anni dopo


BOLOGNA, 23 APR. 2009 – Ritorno a Woodstock: col contributo e il supporto dell’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, la quinta edizione di Biografilm Festival festeggia i 40 anni dello storico festival rock americano. Le sei giornate del festival (10-15 giugno) proporranno un ampio programma di eventi, per ripercorrere quell’indimenticabile momento sotto l’esperta ed appassionata guida dei giornalisti e critici musicali Ezio Guaitamacchi ed Enzo Gentile che coordineranno gli incontri e gli spettacoli, accompagnando il pubblico di Biografilm dietro le quinte di Woodstock.L’omaggio Back to Woodstock – 40 anni di Pace, Amore e Musica farà rivivere durante il Biografilm Festival quei tre giorni e tre notti in cui nell’agosto del 1969 (nella città americana di Bethel) più di 500 mila giovani s’incontrarono per festeggiare il sogno comune di cambiare il mondo attraverso la musica e la pace. La quinta edizione di Biografilm ospiterà le celebrazioni di Woodstock raccontando i grandi momenti, i protagonisti, il dietro le quinte attraverso molteplici punti di vista di alcuni tra i principali artefici di uno dei più grandi eventi della storia del rock.Biografilm Festival e Regione Emilia-Romagna sono orgogliosi che molti dei protagonisti del grande evento del 1969 abbiano accettato l’invito a partecipare alle celebrazioni italiane, arricchendo con la loro testimonianza diretta il percorso che il festival propone, tra questi, l’ideatore di Woodstock Artie Kornfeld, il fotografo del backstage Barry Z. Levine e Amalie R. Rothschild, a cui Biografilm aveva già dedicato una mostra nel 2007.Inoltre, il 9 giugno sarà ospite d’onore del Festival Elliot Tiber, autore dell’opera “Taking Woodstock” da cui è stato tratto il film di Ang Lee che, come annunciato oggi, sarà proiettato in anteprima mondiale al Festival di Cannes. Elliot Tiber presenterà a Biografilm Festival l’edizione italiana della sua autobiografia edita da Rizzoli, in tutte le librerie da giugno. Lo scrittore sarà a Bologna durante tutto il Festival e verrà insignito del premio Lancia Celebration of Lives 2009.“Dopo un inverno di crisi c’è bisogno di una ‘summer of love’ – ha affermato Andrea Romeo, direttore artistico di Biografilm Festival –: c’è bisogno di un momento catartico e allo stesso tempo gaudente in cui incontrarsi e dove la qualità, il respiro e gli ideali della nostra generazione si fondono con la celebrazione di una generazione, quella del ’68, che ha rappresentato simbolicamente il punto più alto e la sintesi dei valori di un’America che sa ancora stupire”.Back to Woodstock. I FilmIn occasione dell’uscita di “Woodstock – Edizione speciale director’s cut – 3 giorni di pace e musica” Biografilm ha costruito, in collaborazione con Warner Home Video, un evento speciale di presentazione che sarà al contempo un’anteprima dell’uscita della nuova versione del film in dvd e blu-ray (23 giugno) e un’occasione unica per vedere la versione director’s cut di Woodstock sul grande schermo. Nel corso del festival, grazie alla collaborazione con Warner Home Video, il pubblico potrà gustarsi in sala in anteprima assoluta, assieme ad Artie Kornfeld e agli altri protagonisti di Woodstock, anche i contenuti speciali, i dietro le quinte e le performance musicali inedite che andranno ad impreziosire il cofanetto Warner in vendita dal 23 giugno.Inoltre verrà presentato il controverso My Generation (2000) di Barbara Kopple e Thomas Haneke, passato alla 57. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia e vincitore nel 2001 del Premio della Giuria – Miglior Documentario al Festival del Cinema di Filadelfia, in cui gli autori ripercorrono i trent’anni di Woodstock. Infine Biografilm Festival dedica al più grande chitarrista al mondo, un omaggio speciale: la proiezione di Jimi Hendrix: live at Woodstock (1999) di Chris Hegedus e Erez Laufer, uno straordinario documento in cui l’artista si esibisce nella performance che lo fece entrare definitivamente nel mito. Maglia bianca con le frange, jeans a zampa di elefante e una bandana fucsia intorno alla testa: così si presentò sul palco di Woodstock una delle figure più affascinanti e discusse della storia del rock, James Marshall, in arte Jimi Hendrix.Back to Woodstock. Le MostreBiografilm Festival ha scelto come manifesto per il 2009 Kiss In The Pond meraviglioso scatto (qui a destra) del fotografo Barry Z. Levine, testimone d’eccezione dei tre giorni e tre notti di quell’agosto del 1969. Con la mostra Back to Woodstock il fotografo Barry Z. Levine farà rivivere, a quarant’anni di distanza, le atmosfere e i volti dei protagonisti che hanno cambiato profondamente la storia della musica rock. Le facce scottate dal sole del pubblico che attende la performance del musicista; i tecnici che si arrampicano sulle impalcature a un’ora dall’inizio del concerto; il dimenarsi di Jimi Hendrix sul palco insieme alla sua band.La mostra urbana, allestita grazie alla collaborazione di Igp Decaux, Vodafone e Lufthansa, vedrà i cartelloni pubblicitari trasformarsi in una vera e propria espressione artistica.Tra gli eventi collaterali dedicati ai quarant’anni di Woodstock, si segnala la mostra Artistic Tribute To Woodstock curata da Irene Zangheri per il Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Cà La Ghironda. L’iniziativa, in sinergia con lo spirito del festival, presenta artisti italiani appartenenti a diverse generazioni, che con interventi visivi inediti (pittura, fotografia digitale, video arte, poesia) si riferiscono alla cultura che animò lo spirito poetico e artistico di questa grande manifestazione rock, e all’influenza successiva sugli usi e costumi della società degli anni ‘70.Woodstock Village @ Biografilm 2009Woodstock rivive nella piazzetta della Manifattura delle Arti con il Woodstock Village, grazie all’allestimento ideato dello scenografo bolognese Mauro Tinti e realizzato in collaborazione con Giochi di Luce, società leader mondiale specializzata nella progettazione e nella realizzazione di allestimenti audiovisivi e illuminotecnici. Il Woodstock Village accoglierà un portale formato da schermi Led in cui saranno proiettate le immagini di Woodstock facendo da sfondo alla passerella degli ospiti e accogliendo gli spettatori del festival in una porzione di quello che è stato il più grande raduno rock della storia.Back to Woodstock. I PartnerL’evento di Biografilm 2009 Back to Woodstock – 40 anni di Pace Amore e Musica si svolgerà con il contributo e il supporto dell’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, la main sposnsorship di Lancia, la media partnership di Rolling Stone Magazine, la partnership di Rizzoli, la collaborazione di Warner Home Video e del Montreux Jazz Festival, uno dei più importanti festival musicali europei.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet