assemblea bolzoni approva il bilancio


PIACENZA 30 APRILE Si è tenuta in data odierna l’Assemblea ordinaria degli azionisti di Bolzoni S.p.A., societàquotata al segmento STAR di Borsa Italiana e primo costruttore in Europa di attrezzature percarrelli elevatori.Approvazione del bilancio 2010:L’Assemblea ha approvato il bilancio relativo all’esercizio 2010 come proposto dal Consiglio diAmministrazione e reso pubblico in data 16 marzo 2011.Dividendi:L’Assemblea ha deliberato di non distribuire dividendi e di destinare l’utile di esercizio diBolzoni S.p.A. pari a Euro 0,4 milioni, al netto del 5% destinato a riserva legale, a riservastraordinaria.Risultati consolidati al 31 dicembre 2010:Il Gruppo Bolzoni chiude il 2010 con un fatturato di Euro 93,5 milioni, registrando un +21,6%rispetto ai 76,9 milioni registrati nel 2009.Nel corso dell’esercizio il Gruppo ha concluso l’ultimo intervento straordinario di ristrutturazionea seguito della crisi economica mondiale cominciata nell’ultima parte del 2008; tale interventoha riguardato la capogruppo ed ha avuto un costo complessivo di Euro 0,3 milioni, registratiinteramente nel quarto trimestre del 2010.Il confronto degli indicatori di marginalità, depurati dei costi straordinari delle ristrutturazionieffettuate nel corso degli anni 2009 e 2010 e a parità di area di consolidamento, evidenziano unEbitda pari a Euro 7,0 milioni rispetto al sostanziale break-even dell’esercizio 2009 (Euro 0,1milioni di Ebitda) ed un Ebit pari a Euro 1,7 milioni rispetto alla perdita di Euro 5,6 milioni del2009.Il risultato ante imposte si è attestato a Euro 0,7 milioni, contro la perdita di 6,9 milioni di Eurodell’esercizio precedente, mentre il risultato netto è stato pari a Euro 0,3 milioni contro Euro 5,5milioni di perdita dell’esercizio precedente.Includendo nei dati del 2010 i one-off costs sostenuti nel corso dello stesso esercizio ed irisultati della neo-acquisita Meyer Italia, si rileva che l’Ebitda si attesta a Euro 6,5 milioni, l’Ebitrisulta pari a Euro 1,1 milioni, il risultato ante imposte è praticamente a break-even (0,046milioni di Euro) ed il risultato netto è una perdita pari a Euro 0,4 milioni.L’indebitamento netto è diminuito dai 24,3 milioni di Euro del 2009 ai 22,2 milioni di Euro del2010.Informativa relativa alla Capogruppo:Il bilancio della sola capogruppo Bolzoni S.p.A. approvato dall’Assemblea riporta per l’anno2010 un fatturato pari a Euro 50,2 milioni rispetto ai 37,6 milioni di Euro registrati nel 2009(+33,3%) e un risultato netto pari a Euro 0,4 milioni rispetto agli Euro 0,5 milioni di perdita del2009.Nel corso dell’anno 2010 sono stati registrati a conto economico costi straordinari per indennitàdi licenziamento pari a Euro 0,3 milioni.Progetto Cina:Nel corso della riunione è stato presentato il progetto Cina informando i Soci dell’avvenutacostituzione di una Holding in Hong Kong detenuta all’80% dal Gruppo; tramite la HoldingBolzoni costituirà un’azienda a Wuxi, nei pressi di Shanghai, per la produzione ecommercializzazione di attrezzature per carrelli elevatori (100% proprietà della Holding), unajoint venture con Huaxin Forks Co.Ltd, azienda cinese leader nella produzione di forche percarrelli elevatori (la Holding deterrà il 60%) e ha acquisito il 20% del capitale sociale dellastessa Huaxin Forks Co.Ltd.a) Bolzoni Auramo Wuxi:Il piano predisposto prevede che l’azienda di attrezzature per carrelli elevatori produrrà unfatturato a tre anni di circa 21 milioni di Euro con un margine operativo lordo oltre il 20% delfatturato; il risultato netto si stima tra i 2,5 e i 2,8 milioni di Euro a fronte di un capitale investitodi circa 7 milioni di Euro, di cui circa 5,6 milioni a carico del Gruppo Bolzoni.L’azienda servirà il mercato domestico cinese in costante crescita, ma anche i mercati limitrofidel sud-est asiatico e dell’Australia; l’azienda produrrà anche semilavorati e componenti diproduzione per le altre aziende produttive del Gruppo.Lo start-up è previsto a metà 2012.b) Bolzoni Huaxin:La joint venture Bolzoni Huaxin, specializzata nella produzione di forche per carrelli elevatori, siprevede produrrà circa 8 milioni di Euro di fatturato al terzo anno di attività, con un Ebitdamargin superiore al 12%.Il risultato netto sarà tra 0,4 ed 0,5 milioni di Euro a fronte di un capitale investito di circa 3,8milioni di Euro, di cui 1,8 milioni a carico del Gruppo.Lo stabilimento verrà costruito presso Jiangsu, Jing County, a circa 250 Km a sud ovest diPechino.Anche in questo caso lo start-up è previsto a metà 2012.c) 20% società Huaxin:La Holding ha inoltre acquisito il 20% del capitale sociale della Huaxin, secondo produttorecinese di forche per carrelli elevatori.Dati preliminari primo trimestre 2011:Durante la riunione sono stati inoltre annunciati i dati relativi alle vendite dei carrelli elevatori delprimo trimestre 2011 che ribadiscono un’ importante crescita su tutti i principali mercati mondialirispetto al dato del primo trimestre del 2010 (+57,4% in Europa occidentale e +42,3% sulmercato mondiale).Anche i dati di fatturato del Gruppo confermano questo andamento: il primo trimestre del 2011ha registrato infatti un fatturato preconsuntivo pari a Euro 27,8 milioni rispetto agli Euro 19,5milioni dello stesso periodo dell’anno precedente (+42,5%).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet