Pazzi per i saldi, ma solo un po’


Da ormai tre anni, si tende ad anticipare i tempi dei saldi, sia d’estate che d’inverno, con l’avvio spostato dal secondo sabato di gennaio (e di luglio per la versione estiva) al primo. E, quest’anno, l’anticipo è generalizzato. Sconti che partono già dal 30-50 per cento, anche se la presenza di outlet e, soprattutto, la diffusione degli acquisti via web, dove è possibile usufruire di promozioni durante tutto l’anno, rende il periodo di saldi, in tempo di crisi, meno appetibile rispetto al passato, ma sempre atteso per buona parte degli acquisti importanti. Quanto si spenderà? Per le associazioni dei consumatori, il budget a disposizione delle famiglie è diminuito del 15 per cento rispetto allo scorso anno: secondo i calcoli dell’Adoc, una famiglia spenderà mediamente 130 euro per i saldi invernali (194 per Federconsumatori, che stima un calo dell’11,3 per cento rispetto a dodici mesi fa). Mentre secondo Confesercenti la spesa a famiglia sarà mediamente di 250 euro…

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet