Paziente muore in incendio all’ospedale di Faenza


FAENZA (RAVENNA), 26 DIC. 2010 – In un incendio avvenuto poco prima delle sette di stamattina all’ospedale di Faenza è deceduta una paziente di 63 anni ricoverata nel reparto di neurologia. Renata Marchetti, questo il nome della vittima, stava fumando una sigaretta nel bagno della propria camera di degenza, quando involontariamente ha dato fuoco alla propria vestaglia provocando un rogo.Si pensa che all’origine dell’incidente ci sia un malore della signora, la quale ha fatto appena in tempo ad uscire, accasciandosi. Il personale ospedaliero, allertato dal sistema anti-incendio, ha presto spento il fuoco con un estintore e ha portato la paziente fuori dal reparto per tentare invano di rianimarla. Illesa l’unica compagna di stanza della vittima, ancora nel letto al momento dei fatti. Sul posto, oltre agli agenti della polizia Scientifica del locale Commissariato, agli ispettori della Medicina del Lavoro dell’Ausl e ai vigili del Fuoco, è intervenuto anche il Pm di turno Roberto Ceroni. Da una prima ispezione sul corpo della donna, sono state rilevate ustioni di terzo grado sulla parte superiore (volto e braccia), anche se il decesso potrebbe essere dovuto ad asfissia a causa del fumo sprigionatosi. Sarà l’autopsia a chiarire i dubbi. Renata Marchetti da tempo viveva da sola in un appartamento in un condominio del centro storico di Faenza anche se era nata a Riolo Terme, sempre nel Ravennate.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet