Paura in Romagna per sciame sismico


BAGNO DI ROMAGNA (FC), 25 MAG. 2011 – Da ieri pomeriggio una serie di scosse di terremoto sta interessando una vasta zona della Romagna. Il sisma più intenso si è registrato poco dopo la mezzanotte. Non ci sono stati dannì a persone o cose, ma è stata comunque tanta la paura suscitata tra i cittadini di diversi comuni. Tra i più colpiti ci sono Bagno di Romagna, Verghereto, Civitella di Romagna e Sarsina.In totale si sono registrate 45 scosse, di cui 25 superiori alla magnitudo 2. L’area più interessata è quella appenninica. Il terremoto della mezzanotte è stato di magnitudo 3.7 della scala Richter. Altre scosse avvertite in modo distinto sono state quelle delle 14 di ieri e delle due e delle sei di stamattina.In diversi centri abitati la popolazione è scesa in strada e c’è chi ha preferito dormire in macchina.I centralini del 115 e delle forze dell’ordine hanno ricevuto molte chiamate di cittadini che chiedevano informazioni. Il territorio dell’appennino romagnolo fa parte di un’area di media sismicità (categoria 2), eventi come quelli di queste ultime ore sono dunque normali. Secondo la Protezione civile, la preoccupazione dei cittadini è stata suscitata anche dai boati uditi in contemporanea con le scosse. Rumori tipici che si formano quando le onde telluriche superano i 1300 chilometri all’ora (lo stesso fenomeno provocato dagli aerei quando infrangono la barriera del suono).

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet