Patto di stabilità, sbloccati oltre 53 milioni


Pagamenti e investimenti per oltre 53 milioni. A tanto ammonta lo sblocco di potenzialità di spesa per investimenti e il saldo di fatture a creditori di Comuni e Province, approvato dalla Giunta regionale. “Si tratta di risorse che, in assenza dell’intervento della Regione, Comuni e Province non avrebbero potuto utilizzare a causa dei vincoli statali: in questo modo, invece, insieme agli Enti locali possiamo dare un contributo fondamentale alla ripresa economica e alla difesa e alla creazione di posti di lavoro”, spiega Simonetta Saliera, vicepresidente e assessore al Bilancio della Regione Emilia-Romagna, che ricorda, inoltre, come “già lo scorso marzo la Regione fece un analogo intervento pari a 150 milioni di euro, già liquidati alle aziende private con indubbio beneficio al sistema economico in debito cronico di liquidità. Con l’intervento di oggi sono circa 800 i milioni di euro che la Regione ha rimesso in circolo dal 2010, anno di approvazione della legge regionale sul patto di stabilità territoriale”. Nello specifico in provincia di Piacenza arriveranno risorse pari a circa 5,3 milioni di euro; 5 a Parma; 5 a Reggio Emilia; 8,7 milioni in provincia di Modena; 9 a Bologna; 2,6 a Ferrara; 7,2 in provincia di Ravenna; 7 a Forlì-Cesena e 4,1 a Rimini.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet