Patto per il lavoro, 120mila nuovi posti


Quasi 15 miliardi – per la precisione 14 miliardi e 925 milioni di euro – per la grande scommessa che va a concludere i primi sei mesi di lavoro della giunta Bonaccini. Il patto per il lavoro, firmato dal presidente della regione Emilia-romagna con tutte le realtà del territorio punta a dimezzare la disoccupazione (che si attesta attorno all’8,9%) portandola al 4,5% entro il termine della legislatura, creando circa 120.000 posti di lavoro direttamente e con l’aspettativa che altrettanti possano essere incentivati in maniera indiretta. 1,6 miliardi vengono presi dai fondi europei, ma nel totale rientrano anche 1,4 miliardi stanziati per la tutela del territorio, i 6,8 miliardi per la mobilità e i cinque miliardi già destinati all’area colpita dal terremoto. L’obiettivo della regione è quello di creare un ambiente favorevole allo sviluppo e all’attrazione di investimenti, grantendo sicurezza, infrastrutture e – come già annunciato – una particolare attenzione alla legalità.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet