Patfrut, bilancio degli ultimi 12 mesi


Negli ultimi 12 mesi sono state commercializzate 50.000 tonnellate di ortaggi freschi, 40.000 tonnellate di frutta fresca e 40.000 di orticole da industria, per un fatturato complessivo di 61.700.000 euro. Si è chiuso con un bilancio positivo l’esercizio 2016/2017 per Patfrut, cooperativa ferrarese del settore ortofrutticolo aderente alle organizzazioni di produttori Apo Conerpo ed AssoPa, a Conserve Italia, Confcooperative e Legacoop. L’assemblea dei soci ha anche confermato alla presidenza Roberto Cera e ha provveduto a rinnovare il CdA della cooperativa con 10 nuovi consiglieri su un totale di 23. “Si tratta di dati estremamente soddisfacenti – ha commentato Cera – anche alla luce della crisi economica globale che, pur avendo allentato un po’ la sua morsa, influenza ancora pesantemente i consumi, anche dei prodotti alimentari. Inoltre, la campagna è stata condizionata negativamente dal proseguimento dell’embargo russo e dalle tensioni geopolitiche del Nord Africa e anche la Brexit non ha certamente aiutato”. Secondo Cera, “particolarmente vincente” è risultata la nascita, nel 2015, di Opera, la società di commercializzazione e valorizzazione delle pere, che raggruppa 19 imprese “con una produzione di oltre 200.000 tonnellate, pari a quasi il 30% dell’intera produzione nazionale, e un fatturato vicino ai 150 milioni di euro”. Per il presidente della cooperativa ferrarese si tratta di un modello di commercializzazione “che potrebbe essere applicato ad altri settori, come quello orticolo, particolarmente strategico per la Patfrut, che nel 2016 ha ritirato 44.000 tonnellate tra patate e cipolle, record storico della cooperativa”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet