Parmigiano, in 10 mila per “Caseifici aperti”


In un solo fine settimana, il 26 e 27 aprile, oltre 10.000 persone hanno varcato le porte dei “Caseifici Aperti” per entrare nel mondo del Parmigiano Reggiano, conoscere i casari e degustare il “re” dei formaggi direttamente dalla forma appena aperta. L’iniziativa lanciata dal Consorzio del Parmigiano Reggiano è stata coronata da un successo di partecipazione, “cui si associa – commenta una nota del Consorzio – una soddisfazione dei visitatori resa evidente dai messaggi lasciati sui social media dell’Ente di tutela, laddove si rincorrono giudizi tutti positivi”.

 
All’iniziativa hanno aderito 52 caseifici del Parmigiano Reggiano (20 a Parma, 11 a Reggio Emilia, 15 a Modena, 3 a Bologna e 3 a Mantova), impegnati nell’organizzazione di eventi appositamente pensati per l’occasione e per il divertimento di grandi e piccini: dalle degustazioni guidate, all’apertura di forme di Parmigiano Reggiano di lunghissime stagionature (addirittura di 12 anni), passando per fachiri, maghi e truccabimbi.
Migliaia di visitatori hanno raggiunto i caseifici già nelle primissime ora del mattino, assistendo così alla produzione del formaggio (che avviene, appunto, pressoché all’alba utilizzando il latte conferito la sera precedente, scremato per affioramento, e quello intero che giunge al mattino nei caseifici) e toccare con mano l’artigianalità del Parmigiano Reggiano.

 
“L’obiettivo dell’iniziativa – sottolinea il presidente del Consorzio del Parmigiano Reggiano, Giuseppe Alai – è proprio quello di far sì che i consumatori possano constatare direttamente quanto sia forte il legame del prodotto con il territorio, l’assoluta naturalità degli elementi che entrano in campo (latte, sale e caglio), la completa tracciabilità di ogni forma dalla produzione al punto vendita, l’artigianalità della trasformazione e la cura che viene dedicata per anni alle forme in stagionatura: tutti elementi, in sostanza, che sanciscono la distintività del nostro formaggio, insieme al gusto e al suo valore alimentare”. “Caseifici Aperti” ritornerà nel fine settimana del 4 e 5 ottobre.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet