Parmesan sequestrato, la soddisfazione di Confagricoltura ER


BOLOGNA, 13 OTT. 2011 – Il sequestro di falso Parmigiano-Reggiano avvenuto all’Anuga di Colonia, la fiera dell’agroalimentare internazionale, strappa il plauso di Confagricoltura Emilia-Romagna, pienamente soddisfatta per l’azione svolta dal Consorzio del celebre formaggio a tutela di uno dei simboli più noti del "Made in Italy". "Con l’ottenimento del sequestro di forme falsificate, il Consorzio del Parmigiano-Reggiano – osserva il presidente regionale di Confagricoltura, Guglielmo Garagnani – ha assestato un duro colpo ad aziende responsabili di contraffazioni a carico del ‘re dei formaggi’", smascherando in questo modo il ‘Parmesan’ proposto in una delle più importanti e prestigiose fiere dell’agroalimentare internazionale, da due imprese con sede negli Stati Uniti."Questo intervento – ha proseguito Garagnani – si va ad aggiungere a quello fatto dai Nas nei giorni scorsi a Reggio Emilia e palesa, in maniera chiara ed evidente, la necessità di tenere alta l’attenzione, da parte di tutti. Bene fa il Consorzio a colpire con durezza i falsificatori ed a svolgere, valorizzando il sistema di tutela dell’Unione Europea, l’azione attenta ed efficace di vigilanza sul Parmigiano-Reggiano". Adesso, ha concluso Garagnani, è bene "che anche gli operatori commerciali come sollecitato dal Consorzio, segnalino tempestivamente all’Ente di tutela ogni forma di contraffazione che dovesse riscontrare sul mercato affinché quest’ultimo con le sue competenze e professionalità, possa proseguire il lavoro di sorveglianza".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet