Parmalat, flop dell’Opa Lactalis


Si ferma sotto la soglia del 90% l’Opa di Lactalis su Parmalat lanciata per portare la società di Collecchio (Parma) fuori dalla Borsa con il delistening. Il rilancio del prezzo da 2,80 euro a 3 euro per azione e la relativa proroga di tempo sono bastati ai francesi, che dovevano raccogliere un 2% circa per arrivare alla soglia del 90% che avrebbe fatto scattare il delisting. Ma niente da fare. Il gruppo francese ha raccolto 34,36 milioni di azioni, meno dei 39,85 milioni di azioni necessarie.
Un’operazione subito contestata dagli azionisti di minoranza di Amber che, assieme ad altri fondi, come GAM dell’investitore americano Mario Gabelli, avevano rifiutato di consegnare le proprie azioni giudicando troppo basso il prezzo dell’Opa.

Ora punto il gruppo francese, che prima dell’offerta pubblica controllava l’87,7% del capitale, deve decidere se accettare comunque i titoli: l’Opa era stata lanciata per arrivare al 90%.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet