Alla Parmalat il ‘dairy’ di Brf


Parmalat e la brasiliana Brf hanno sottoscritto un accordo di esclusiva per l’acquisizione da parte del gruppo di Collecchio della divisione ‘dairy’ (latte fresco e derivati) di quest’ultima per un corrispettivo di 610 milioni di euro circa al netto dei debiti e della cassa ‘debt and cash free’. Lo si legge in una nota in cui viene indicato che l’accordo, che dovrà essere approvato dai rispettivi Cda, riguarda 11 stabilimenti presenti nel territorio brasiliano con relativi marchi e attività. Brf Dairy ha chiuso il 2013 con un fatturato di circa 880 milioni di euro. Parmalat finanzierà l’operazione con mezzi propri.

Parmalat è stata condannata a risarcire 431 milioni di dollari a Citibank dalla Corte d’Appello di Bologna, da cui la Banca Usa ha ottenuto il pieno riconoscimento in Italia della sentenza del 2008 della Superior Court of New Jersey. Nell’ottobre del 2008 – ricorda una nota – la Corte Usa rigettò integralmente la richiesta di risarcimento di Parmalat presentata contro la Banca, accogliendo invece le domande riconvenzionali di Citibank contro Parmalat, svolte a titolo di truffa, false rappresentazioni fornite colposamente e distrazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet