A Parma Sps Ipc Drives Italia


Arriva a Parma dal 23 al 25 maggio la settima edizione di SPS IPC Drives Italia, Fiera annuale organizzata da Messe Frankfurt Italia, che riunisce fornitori e produttori del mondo dell’automazione industriale più all’avanguardia. Nei padiglioni su 62.000 metri quadri troveranno spazio 738 espositori (rispettivamente +20% e + 10% rispetto alla passate edizione ). Il ‘cuore pulsante’ della rassegna sarà nel padiglione 4 che ospiterà la seconda edizione del progetto Know how 4.0: con 30 demo funzionanti di applicazioni delle aziende che permetteranno di toccare con mano il futuro della produzione industriale. Nella stessa area ci saranno anche i principali player del digitale, con tavoli di lavoro, seminari e incontri incentrati su soluzioni e risposte digital per le imprese in chiave 4.0. Ma soprattutto il padiglione 4 ospiterà uno sportello informativo ‘Pronto 4.0’ realizzato in collaborazione con Anie Automazione e la società di consulenza PwC, dove esperti saranno a disposizione delle imprese che vorranno testare il proprio grado di adeguamento a Industria 4.0. Nell’area le imprese potranno trovare gratuitamente risposte ai loro dubbi in merito alPiano Governativo Industria 4.0 sia dal punto di vista tecnico, sulle tecnologie che possono essere implementate usufruendo dell’iperammortamento, sia dal punto di vista fiscale e normativo. Tra le novità della settima edizione della fiera dell’automazione industriale SPS IPC Drives Italia a Parma ci sarà, nell’area esterna, un progetto dedicato al settore agricolo, settore caratterizzato da un elevato contenuto di automazione e da nuove soluzioni in grado di migliorare processi, performance e analisi dati. L’area si chiamerà FARM 4.0, vedrà l’esposizione delle principali novità nel campo delle macchine agricole e nel corso di una tavola rotonda, il 24 maggio, sarà presentato l’Osservatorio realizzato in collaborazione con PoliMi e Assofluid sul settore macchine/movimento terra in Italia.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet