Parma, in attesa del Salone del Camper


Il Salone del Camper, che si terrà a Parma dal 13 al 21 settembre, dedicherà alla bicicletta un’area dedicata nel padiglione 2 del quartiere fieristico per rispondere al sempre maggior numero di camperisti che scelgono di portare con sé questo mezzo per le proprie vacanze. Oltre ad acrobazie spettacolari con i testimonial del bike trial, sarà dato ampio spazio al ciclismo e al cicloturismo. Saranno organizzati circuiti di sperimentazione dinamica per i più piccoli e forniti suggerimenti e informazioni su itinerari particolarmente adatti alla bicicletta. È stata, inoltre, siglata una partnership con Bike Channel, il canale tematico di SKY, che presiederà tutta la manifestazione e organizzerà attività di animazione per adulti e bambini, in collaborazione con i principali espositori del mondo delle bike. Altra importante collaborazione è stata sottoscritta con Parma Bike che, dopo l’orario di chiusura del Salone, guiderà in città i visitatori interessati a conoscere e visitare, con la proprio bicicletta, Parma, il suo centro storico e i suoi scorci suggestivi.

 

 

Gli organizzatori della manifestazione fieristica di riferimento in Italia e seconda in Europa hanno deciso di dare ampio spazio a questo settore perché il mondo del camper risulta particolarmente legato a quello delle bike. Secondo i dati ACI, infatti, a fine 2013 in Italia circolavano 209.012 autocaravan, a cui si aggiungono milioni di veicoli stranieri che visitano ogni anno il nostro Paese. Ciascuna di queste autocaravan viaggia in media con due biciclette. Questo mezzo viene scelto dagli amanti del plein air perché, una volta parcheggiata l’autocaravan nelle aree di sosta dedicate, viene utilizzato per scoprire le bellezze della nostra penisola, dai parchi naturali alle città d’arte, godendo appieno delle opportunità che solo il turismo all’aria aperta può offrire. Secondo i dati ANCMA-Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori, rispetto alle vendite totali delle bici a conquistare il primo posto sono le trekking o city bike (32%), seguite dalle mountainbike (31%), dalle bici da bambino (18%), dai prodotti da corsa (6%), dalle classiche (9%), dalle elettriche (4%). In aumento le vendite di bici pieghevoli, circa 25.000 pezzi anno, un mercato di nicchia ma con grandi potenzialità.

 

 

“I produttori di autocaravan – ha detto Gianni Brogini, Direttore Marketing APC-Associazione Produttori Caravan e Camper – offrono soluzioni tecniche adeguate alle richieste dei camperisti che utilizzano la bici per fruire delle particolarità dei territori raggiunti con il camper godendo appieno delle bellezze del nostro paese. Per questo le aziende del caravanning hanno ideato accessori e dedicato alle bike, sui veicoli ricreazionali, ampi spazi attrezzati per trasportarle in assoluta comodità”. Abbiamo deciso di dedicare, in questo quinta edizione del Salone del Camper – ha dichiarato Gloria Oppici, Relazioni Esterne Fiere di Parma – un’area al mondo bike, per arricchire la proposta di turismo esperienziale e dinamico, così importante per i nostri visitatori. Saranno presenti stand presso i quali sarà possibile ricevere informazioni sui percorsi per il cicloturismo, associati ad aree di sosta camper attrezzate. L’opportunità di parcheggiare il proprio veicolo e godere di tutte le comodità di cui il camper è dotato, per partire in bici, con i bambini al seguito, alla scoperta di luoghi nuovi, è un’opportunità che solo questo binomio può offrire”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet