Parma: battaglia a colpi di cuscino in piazza Duomo


PARMA, 8 MAR. 2009 – Duecento giovani si sono ritrovati nel pomeriggio di sabato nella centralissima piazza Duomo di Parma per la ‘Pillow fight’, battaglia a colpi di cuscino che spopola soprattutto fra il ‘popolo’ di Facebook. Attraverso il tam tam del social network più utilizzato nel mondo, i ragazzi parmigiani, ma non solo, si sono ritrovati e alle 15.30 hanno dato il via ad un tutti contro tutti, senza esclusione di colpi, ovviamente tutti soffici. Le regole sono semplici: arrivare sul posto con le ‘munizioni’ nascoste in una busta, sfoderarle al momento opportuno, non colpire chi non è armato e usare buon senso, per evitare che qualche ‘cuscinata’ di troppo faccia finire il divertimento. La moda del ‘pillow fight’ si è diffusa sulla rete da qualche anno; a Roma, ad esempio, è già arrivata alla quarta edizione e nel 2006 ad Atlanta diecimila persone sono entrate nel Guinness dei primati per aver dato vita alla più grande ‘cuscinata’ della storia.A Parma erano solo duecento, ma alla fine sul ‘campo di battaglia’, vigilato da due agenti della Polizia Municipale, è rimasto un unico, spesso, strato di piumini ed imbottitura di lattice. La ‘guerra di Parma’ è l’ultima di una lunga serie di appuntamenti che hanno toccato città come Roma, New York, Milano, Toronto, Buenos Aires e Londra, sempre grazie al passaparola tramite le pagine web di Facebook.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet