parma 18/9/2011 SERVIZI ITALIA CELEBRA I 25 ANNI E POSA LA PRIMA PIETRA PER UN NUOVO STABILIMENTO


CASTELLINA DI SORAGNA 18 SETTEMBRE Al presidente e amministratore delegato di Servizi Italia Luciano Facchini il regalo più bello per il 25° dalla fondazione l’hanno fatto gli analisti di Integrae. Un buon rating. La società che è quotata su Star vale un “buy” con abbinato un giudizio di rischio basso e un target price a 9,4 euro contro i circa 5 euro dell’attuale corso di Borsa. Nel quartier generale a Castellina di Soragna nel parmense i vertici della società controllata dalla Coopservice di Reggio Emilia (il presidente è Roberto Olivi) hanno annunciato un nuovo investimento dopo la maxi lavanderia ospedaliera inaugurata a Genova in aprile (investimento da 50 milioni di euro) : una nuova struttura direzionale uffici e un nuovo modernissimo impianto per il lavaggio-ricondizionamento dei materassi utilizzati nelle strutture ospedaliere. Un investimento da quasi 15 milioni di euro. Nel 2002 quando Coopservice acquisì la società il fatturato era di 70 milioni con il risultato netto in perdita. Il 2010, grazie a una raffica di acquisizioni e al piano industriale centrato, si è chiuso con il fatturato a 195 milioni e l’utile a 12milioni (+40,8%). Il dividendo è stato di 0,25 euro (+39% sul 2009). La proiezione di Facchini, a cinque anni, è una Servizi Italia più fortemente orientata all’estero con “un focus sui paesi dove la qualità dei servizi è apprezzata”. I numeri della semestrale dicono che i ricavi sono saliti a 100 milioni di euro con un utile netto di 3,7 milioni e le previsioni a fine anno sembrano orientate a una crescita dei principali indicatori rispetto al 2010 anche grazie ai nuovi investimenti strutturali.Si è tenuto oggi a Castellina di Soragna (Pr) l’evento per la celebrazione del 25° anniversariodalla fondazione di Servizi Italia, leader in Italia nei servizi integrati di noleggio, lavaggio esterilizzazione di materiali tessili e strumentario chirurgico per le strutture ospedaliere.Dal 2002, con la nuova gestione sotto la guida di Luciano Facchini, Servizi Italia ha raggiuntoottimi risultati economico-finanziari. I ricavi sono passati da 79 milioni di euro nel 2003 a 195milioni di euro nel 2010 con un CAGR pari al 14%. Nello stesso periodo anche l’utile si èfortemente incrementato raggiungendo 12 milioni di euro nel 2010 (negativo per 0,3 milioni dieuro nel 2003). Al 31 dicembre 2010 i dipendenti sono 1.360 (1178 nel 2003), di cui due terzirappresentati da donne, con un trend occupazionale caratterizzato da una fase di forte crescitache ha permesso un significativo sviluppo nel territorio di appartenenza.La cerimonia ha visto la partecipazione di circa 300 persone, tra dipendenti della società,autorità e rappresentanti delle istituzioni locali e industriali. E’ stata l’occasione per brindare aigrandi traguardi raggiunti nella storia del Gruppo e festeggiare l’importante percorso disviluppo intrapreso. Dopo l’intervento del Presidente è stata simbolicamente posata la primapietra che ha segnato l’avvio dei lavori per l’ampiamento della sede, dell’area produttiva e degliuffici nel quartier generale di Castellina di Soragna.Il Presidente e Amministratore Delegato, Luciano Facchini, ha dichiarato:“Competenza e determinazione sono state le due qualità che hanno permesso a Servizi Italia inquesti anni di diventare leader in Italia nel settore dei servizi di noleggio, lavaggio,sterilizzazione di materiali tessili e strumentario chirurgico per le strutture ospedaliere,superando le grandi sfide del mercato. Abbiamo anche un ruolo “sociale” verso la collettivitàche è l’anima del nostro business. Servizi Italia si è sempre caratterizzata per la forteattenzione al territorio in cui opera, la presenza diffusa e il radicamento che comportano laresponsabilità, oltre che la possibilità, di contribuire allo sviluppo locale. Per il futuro servegrande visione strategica all’interno di un mercato sempre più competitivo nel quale vogliamocontinuare a essere protagonisti”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet