Panini vince in Ue: nessun monopolio


Le figurine Panini non sono un monopolio e non violano la concorrenza né le leggi del mercato unico europeo. Lo ha stabilito il tribunale dell’Unione Europea, respingendo un ricorso presentato dalla concorrente inglese Topps Europe, che accusava l’azienda di Modena di dominare il mercato continentale delle figurine grazie ai diritti in portafoglio dei maggiori eventi calcistici come Coppa del Mondo e competizioni europee. Nel mirino gli accordi stretti dalla Panini con Fifa e Uefa, già denunciati alla commissione ue dalla Topps nel 2011; già allora le istituzioni europee avevano però dato ragione all’azienda modenese, sostenendo che la durata degli accordi in esclusiva non sembra irragionevolmente lunga e non preclude la concorrenza. La Topps aveva quindi deciso di rivolgersi anche al tribunale dell’unione europeo che ha però dato ragione alla Panini: Il mercato degli adesivi e delle figurine -sostengono i giudici- è caratterizzato dalla presenza di numerosi concorrenti che possono partecipare alle gare per acquisire le licenze. E la stessa Topps ne ha vinte diverse. Insomma, la concorrenza non è falsata e la Panini festeggia con maggior tranquillità il 55esimo anniversario dalla prima collezione “calciatori”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet