Pane e internet: l’Emilia-Romagna vuole l’alfabetizzazione telematica


BOLOGNA, 7 MAR. 2009 – Al via il progetto ‘Pane e Internet: corsi per navigare e vivere con la rete’, rivolto a pensionati, immigrati, donne e a chiunque sia interessato ad apprendere l’uso del computer e di Internet e che risieda nei medi e piccoli comuni delle provincie di Rimini, Forlì-Cesena, Ferrara e Bologna. L’iniziativa, realizzata dalla Regione Emilia-Romagna, in collaborazione con l’Associazione italiana per l’informatica e il calcolo automatico e le quattro Province, nasce nell’ambito del Piano telematico regionale 2007-2009 e fa parte di una serie di azioni mirate a favorire l’accesso alle tecnologie da parte dei cittadini, e contrastare il fenomeno del ‘knowledge divide’, ovvero il divario di conoscenza che separa chi è in grado di utilizzare il personal computer e la rete Internet da chi non lo è. Il progetto, finanziato dalla Regione, prevede la realizzazione di una serie di corsi gratuiti per apprendere la navigazione in Internet, l’utilizzo della posta elettronica e di tutto ciò che è utile per fruire dei servizi, erogati via web, della pubblica amministrazione e non solo. Si parte con la provincia di Rimini durante il mese di marzo, e poi via via con le altre provincie secondo un calendario che sarà pubblicato lunedì sul sito www.paneeinternet.it. Il camper ‘Pane e Internet’ sarà nei prossimi mesi sul territorio per promuovere i corsi e raccogliere le iscrizioni dei cittadini. Complessivamente verranno realizzate in tutta la regione circa novanta edizioni del corso, che ha la durata complessiva di 16 ore e che coinvolgerà circa 1.500 cittadini. Gli istituti scolastici e i Centri provinciali per l’educazione adulti (ex Centri territoriali permanenti) saranno sedi dei corsi. Informazioni possono essere richieste agli uffici per le relazioni col pubblico dei Comuni o al numero telefonico 0522.576911 del Centro studi ‘La Cremeria’, tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet