Pac, Distretto Pomodoro chiede aiuto accoppiato


Il Distretto del Pomodoro da Industria del Nord Italia – organizzazione interprofessionale riconosciuta dall’Ue, che rappresenta circa la metà del pomodoro da industria italiano – ha scritto al Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina per richiedere l’introduzione – anche in Italia come sta accadendo in altri Paesi europei produttori di pomodoro da industria – dell’aiuto accoppiato per il pomodoro nell’ambito della definizione della nuova Pac.
“Ho sottoposto all’attenzione del ministro – spiega il presidente Pier Luigi Ferrari – la posizione dell’Organizzazione Interprofessionale del Pomodoro da Industria del Nord Italia, relativa alle imminenti scelte che il nostro Paese dovrà compiere per avviare la riforma della Pac, richiedendo la possibilità di un incontro finalizzato ad illustrare le risultanze a cui l’OI è pervenuta dopo ampio dibattito. Il tema è particolarmente avvertito da tutti i soggetti economici della filiera del pomodoro da industria, consapevoli della complessità, ma fiduciosi nell’azione intrapresa dal governo che intende impegnarsi fortemente sull’agroalimentare”. La lettera è stata inviata anche agli assessori regionali di Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto e Piemonte, oltre a presidenti di Anicav, organizzazioni agricole e cooperative.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet